Parma: madre tenta di strangolare la figlia di 1 anno

Parma: una donna nigeriana di 30 anni ha tentato di strangolare la figlia davanti agli agenti di polizia

Gli agenti della polizia di Parma sono riusciti ad impedire ad una donna di 30 anni, di nazionalità nigeriana, di strangolare la sua stessa bambina di appena un anno di età. I fatti risalgono a giovedì scorso quando, intorno alle ore 23, sono arrivate delle telefonate al 113 nelle quali si segnalava la presenza di una donna che urlava in mezzo alla strada mentre reggeva in braccio una bambina. Quando la pattuglia è arrivata sul posto ha cercato di tranquillizzare la donna, che è parsa fin da subito in uno stato di forte alterazione.

Dopo averla tranquillizzata, gli agenti l’hanno accompagnata nella sua abitazione poco distante. Improvvisamente la donna, mentre stava aspettando l’arrivo dell’ambulanza in compagnia degli agenti, con un gesto rapidissimo ha tolto la canottiera alla bambina, gliel’ha arrotolata intorno al collo ed ha cercato di strangolarla. Gli agenti sono subito intervenuti per impedirle di ucciderla, ma hanno dovuto lottare; uno dei poliziotti è stato anche ferito con un morso ad una mano.

Sia la madre che la figlia sono state trasportate in ospedale. Per fortuna la bambina non ha riportato gravi conseguenze, mentre la donna è finita agli arresti domiciliari con il divieto di avvicinarsi a sua figlia. Dagli esami effettuati presso il nosocomio la donna non è risultata positiva ad alcol e droghe, un altro chiaro segnale di uno squilibrio mentale in essere.

I Video di Blogo

Milano: scippo in diretta nella metropolitana (VIDEO)