Elezioni 2013 – Nichi Vendola apre a Grillo: «E’ un interlocutore necessario. L’Italia ha bisogno di risposte»

Ma in Puglia passa il centrodestra

Nichi Vendola apre a Beppe Grillo:

«Grillo è un interlocutore necessario, su ogni tema ci puo’ essere una discussione feconda. L’Italia ha bisogno di risposte qui e ora, perché sta crepando: risorse per la Cig del 2012, per gli ammortizzatori del 2013, una risposta per gli esodati. Una risposta per la realtà che preme ed è disperata».

Il leader di Sel, poi, fa grande autocritica:

«I nostri caroselli elettorali dovranno finire. Abbiamo il dovere di fare una proposta in faccia alla realtà»

Il centrosinistra è in vantaggio di un soffio alla Camera e in Puglia – regione data per sicura dalla coalizione di Bersani – ha vinto il centrodestra. A livello nazionale, Sel è al 3,2 alla Camera e 2,98% al Senato. Insomma, Nichi Vendola non ha molti motivi per festeggiare. Però in un caos che sta andando anche oltre le aspettative, il leader di Sel qualche motivo di ottimismo lo trova.

“Se gli ultimi dati verranno confermati, il centrosinistra avrà ottenuto la maggioranza alla Camera e al Senato: tocca al centro-sinistra la responsabilità di avanzare una proposta al Parlamento e al Paese e la responsabilita’ di formare una maggioranza. Nei primi cento giorni dobbiamo rispondere a quello che il Paese ci chiede e dobbiamo farlo con radicalità”

La maggioranza al Senato è ancora tutta da vedere, ma di sicuro il centrosinistra non sarà autosufficiente, anche per il flop di Sel che in Puglia ha preso il 7% e in cui il Pdl e soci hanno superato il centrosinistra. Se alla Camera Pd e Sel riusciranno a tenere – per un pelo – la maggioranza, scatterà il premio, e senza dubbio sarà compito del centrosinistra provare a mettere in piedi una maggioranza. Ma non basterà allearsi con Monti, e l’incognita Grillo difficilmente si risolverà in un’alleanza del Movimento 5 Stelle con la sinistra. Per cui come Vendola potrà rispondere al paese nei primi cento giorni di un Governo che al momento neanche si vede, resta un’incognita.