Arrestato il pedofilo ricercato dall’Interpol: si travestiva da Babbo Natale

Ricordate l’appello dell’Interpol, pubblicato da noi martedì scorso, nel quale si chiedeva aiuto nel rintracciare un pedofilo seriale? Ebbene, a soli 3 giorni dalla comparsa di quella foto, l’Interpol è riuscita ad arrestare l’uomo, proprio grazie a una serie di segnalazioni avute in seguito a quell’appello diramato su tutta la rete.Wayne Nelson Corliss, questo il

di elvezio

Ricordate l’appello dell’Interpol, pubblicato da noi martedì scorso, nel quale si chiedeva aiuto nel rintracciare un pedofilo seriale? Ebbene, a soli 3 giorni dalla comparsa di quella foto, l’Interpol è riuscita ad arrestare l’uomo, proprio grazie a una serie di segnalazioni avute in seguito a quell’appello diramato su tutta la rete.

Wayne Nelson Corliss, questo il suo nome, viveva da più di venti anni nello stesso appartamento a Union City, nel New Jersey e faceva l’attore e lo scrittore di commedie. Il suo volto è stato riconosciuto da alcuni amici, vicini di casa e colleghi che hanno contattato le autorità, sbalorditi dal fatto che Corliss potesse essere un noto pedofilo.

La polizia ha fatto irruzione in casa dell’uomo e ha trovato più di un migliaio di fotografie incriminanti, oltre a biancheria da bambino e ulteriori prove dei suoi continui viaggi in Estremo Oriente. A “casa” l’orco era ritenuto un uomo mite e tranquillo e in molti lo ricordano per i suoi travestimenti da Babbo Natale durante varie feste aziendali nel mese di dicembre.

La solita doppia vita, l’ormai abituale gioco schizoide fra la facciata di bravo cittadino e i crimini commessi all’estero, una serie di violenze sessuali su bambini dai 6 ai 10 anni d’età che potrebbero costare a Wayne Nelson Corliss dai 10 ai 20 anni in una prigione federale. Il successo dell’operazione porterà con ogni probabilità l’Interpol a ripetere tentativi di segnalazioni e appelli di questo tipo.

Fonte: CNN

I Video di Blogo