Pallavolo Femminile | Champions League: Busto Arsizio ai Play Off 6, Villa Cortese no

La Unendo Yamamay Busto Arsizio ha vinto partita e Golden Set e va ai Play Off 6. Villa Cortese eliminata dall’Eczacibasi Istanbul.

Una squadra italiana su due ce l’ha fatta ad arrivare ai Play Off 6 di Champions League femminile. Serviva un’impresa fino al Golden Set sia per la Unendo Yamamay Busto Arsizio, sia per l’Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese e alla fine le farfalle ci sono riuscite, mentre le loro cugine no.

Le cortesine sono state battute nuovamente dalle turche dell’Eczacibasi VitrA Istanbul, che all’andata al PalaBorsani di Castellanza si erano imposte per 3-1, mentre oggi in casa propria sono dovute arrivare al tie-break per chiudere il discorso qualificazione e cominciare a pensare al derby che le attende ai Play Off 6 contro il Vakifbank Istanbul, che ha eliminato le polacche dell’Atom Trefl Sopot (3-1 all’andata in Turchia, 3-0 oggi in Polonia).

Busto Arsizio, invece, ai Play Off 6 incontrerà l’Azzerrail Baku, la squadra azera in cui militano Sara Anzanello e Luna Capucci guidate da  Alessandro Chiappini, che oggi hanno eliminato le concittadine del Lokomotiv (3-0 sia all’andata sia al ritorno per l’Azerrail).

Qui di seguito i commenti e i tabellini delle partite di Busto Arsizio e Villa Cortese.

Unendo Yamamay Busto Arsizio-Schweriner SC

Le campionesse d’Italia stasera hanno prima vinto la partita per 3-1 contro lo Scweriner SC che la settimana scorsa, in Germania, le aveva battute al tie-break, e poi si sono imposte anche al Golden Set.

Le ragazze di Parisi hanno iniziato benissimo la partita arrivando al secondo time-out tecnico del primo set con il doppio dei punti delle avversarie (16-8), poi hanno subìto un leggero ritorno delle tedesche, ma sono riuscite a chiudere sul 25-23.

Nel secondo set, dopo essere partite in svantaggio perché non riuscivano più a trovare la sicurezza del primo parziale, hanno recuperato dal 2-6 per arrivare sul 7-8 al primo time out tecnico, poi al 10 pari e compiendo il sorpasso sull’11-10, mantenendosi in seguito in vantaggio fino alla fine del set, chiuso sul 25-21.

Black out per le farfalle nel terzo set, distanziate parecchio dallo Schweriner dal secondo time-out tecnico in poi (11-16) e incapaci di recuperare come avevano fatto nel set precedente. Le tedesche hanno così potuto chiudere indisturbate sul 18-25.

Nel quarto set, però, le bustocche sono tornate ad essere quelle che nel 2012 hanno vinto Campionato, Coppa Italia, Coppa Cev e Supercoppa Italiana, e hanno dominato il parziale aggiudicandoselo in scioltezza per 25-18.

Lo spirito da campionesse non ha abbandonato le farfalle nemmeno nel Golden Set, indispensabile per la qualificazione, e così, dopo un iniziale equilibrio, Arrighetti e compagne sono rimaste sempre a debita distanza dalle tedesche e hanno chiuso il set di spareggio sul 15-10, ottenendo così il pass per i Play Off 6 dove si contenderanno l’accesso alla Final Four di Istanbul con Anzanello e compagne.

Ecco il tabellino

Unendo Yamamay Busto Arsizio-Schweriner SC 3-1 (25-23, 25-21, 18-25, 25-18) Golden Set: 15-10

Unendo Yamamay Busto Arsizio: 1 Faucette, 4 Brinker, 5 Prandi, 6 Leonardi, 7 Marcon, 8 Bauer, 10 Kozuch, 11 Lombardo, 13 Arrighetti, 14 Caracuta, 17 Pisani, 18 Bisconti. All. Parisi, 2° Dagioni.

Schweriner SC: 1 Thomsen (L), 2 Joachim, 3 Steenbergen, 4 Hatinova, 5 Souza, 6 Stein, 8 Tiele Martins Paulino, 9 Offer, 10 Hanke, 11 Buijs, 12 Brandt, 13 Volker, 14 Moma Bassoko, 15 Piest, 16 Scheushner. All. Buijs, 2° Carli.

Arbitri: Zenovich-Raptis
Durata set: 26′, 25′, 24′, 22′; tot: 97′
Spettatori: 2.205
Incasso: 13.075 euro
Unendo Yamamay Busto Arsizio: battute errate 6, ace 7
Schweriner SC: battute errate 10, ace 12

 

Eczacibasi Istanbul-Asystel Carnaghi Villa Cortese

Amaro il destino di Villa Cortese che però lascia la Champions League a testa alta, sfiorando l’impresa e costringendo una delle squadre certamente più quotate di questa competizione ad arrivare al tie-break per ottenere la qualificazione.
Le ragazze di Gianni Capara, alla fine dei conti, hanno segnato un solo punto in meno delle avversarie (95-96), ma il problema è come questi punti sono stati distribuiti.

Le cortesine, infatti, i propri set li hanno vinti entrambi con ben 10 punti in più delle turche (15-25 sia il secondo sia il quarto set) e hanno perso il primo parziale con cinque punti di scarto, il terzo con otto punti in meno e il tie-break con sei punti di svantaggio dopo che erano partite sul 4-0, subendo poi una terribile rimonta dalle avversarie che hanno messo a segno un parziale di 5-0 e poi non si sono più fermate.

Non è servito dunque il Golden Set, visto che all’andata avevano vinto sempre le turche per 3-1.

Ecco il tabellino.

Eczacibasi VitrA Istanbul-Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese 3-2 (25-20, 15-25, 25-17, 15-25, 15-9)

Eczacibasi VitrA Istanbul: Usic Jogunica 9, Kuzubasioglu (L), Shashkova 14, Karakoyun, Cansu 6, Cemberci Kirdar 5, Kayacan (L), GÜmÜs 1, Yilmaz, Darnel 17, Poljak 18. Non entrati Petrovic. All. Micelli

Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese: Malagurski, Vigano, Mojica, Klineman 19, Folie 8, Veljkovic 7, Garzaro 1, Barun 12, Bosetti 17, Parrocchiale (L), Rondon 3. Non entrati Nomikou. All. Caprara

Arbitri: Zakharova Olga-Mitev Ignat
Spettatori: 1200
Durata set: 26′, 23′, 23′, 25′, 17′;
Eczacibasi VitrA Istanbul: battute errate 9, ace 4
Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese: battute errate 1, ace 0

Foto © Mora/Lega Volley Femminile

Ultime notizie su Champions League Pallavolo Femminile

Tutto su Champions League Pallavolo Femminile →