Delitto di Perugia: Rudy Guede in Cassazione, “spero di essere assolto”

Dopo la Corte d’assise di appello, ora tocca alla Cassazione: a giudizio c’è Rudy Guede, condannato a 16 anni di carcere per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher. Guede, giudicato con rito abbreviato, era stato condannato a 30 anni di reclusione in primo grado, poi la sua pena fu ridotta a 16 anni in appello.


Dopo la Corte d’assise di appello, ora tocca alla Cassazione: a giudizio c’è Rudy Guede, condannato a 16 anni di carcere per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher.

Guede, giudicato con rito abbreviato, era stato condannato a 30 anni di reclusione in primo grado, poi la sua pena fu ridotta a 16 anni in appello.

I suoi legali, ne parlavamo qui, avevano presentato ricorso contro questa decisione. Quel giorno è arrivato, ora l’ultima parola spetta alla Cassazione.

Il giovane ivoriano, che si è sempre dichiarato innocente, si aspetta l’assoluzione. Lo hanno rivelato i suoi legali, Walter Biscotti e Nicodemo Gentile.

Rudy Guede vuole ancora combattere per affermare la sua estraneità ai fatti contestati. E’ comprensibilmente teso ma fiducioso. Lo abbiamo rassicurato del fatto che lotteremo fino alla fine, come sempre.

Guede, però, non sarà presente in aula: il giovane attenderà la decisione dei giudici in carcere.

La decisione della Cassazione dovrebbe arrivare in giornata. Il processo d’appello a carico di Amanda Knox e Raffaele Sollecito, condannati in primo grado a 26 e 25 anni di carcere per l’omicidio di Meredith, riprenderà sabato prossimo.

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →