Duplice omicidio a Firenze: Bruna Boldi e il figlio Gianni Coli uccisi a coltellate

Sembra ancora lontano dalla soluzione il giallo che circonda la morte di Bruna Boldi e del figlio Gianni Coli, rispettivamente di 84 e 55 anni, trovati morti nella loro abitazione di via Baccio da Montelupo a Firenze. Entrambi uccisi a coltellate con un’arma che non è ancora stata ritrovata. Oscura è anche la dinamica del


Sembra ancora lontano dalla soluzione il giallo che circonda la morte di Bruna Boldi e del figlio Gianni Coli, rispettivamente di 84 e 55 anni, trovati morti nella loro abitazione di via Baccio da Montelupo a Firenze.

Entrambi uccisi a coltellate con un’arma che non è ancora stata ritrovata. Oscura è anche la dinamica del delitto, che si sta cercando di ricostruire in queste ore.

Due le piste, al momento, una delle quali fornita dai vicini di casa:

Alle due e mezza di questa notte un giovane uomo italiano, disperato, ha scampanellato a molti di quelli che vivono nel condominio. Diceva di aver perso il lavoro, di non avere i soldi per comprare il latte a suo figlio. Un cuore generoso come Gianni può anche avergli aperto ed essere caduto in un agguato.


L’altra pista, altrettanto valida, è quella di una lite finita in tragedia con qualcuno che le due vittime conoscevano bene. A questo proposito gli sforzi degli inquirenti si stanno concentrando sulla vita privata di Gianni Coli.

I vicini e i conoscenti raccontano di un certo via-vai di persone che passavano da quell’appartamento, amici o partner occasionali di Gianni; e sempre vicini e conoscenti dicono che la madre non gradisse lo stile di vita adottato dal figlio. Forse e’ proprio una di queste amicizie particolari del parrucchiere ad aver ucciso Bruna e Gianni.

Via | Toscana News 24

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →