Lamezia Terme: il 21enne Chafik Elketani investe ed uccide sette ciclisti. In carcere con l’accusa di omicidio colposo plurimo

E’ di omicidio colposo plurimo l’accusa formalizzata nei confronti di Chafik Elketani, il 21enne immigrato regolare marocchino residente a Gizzeria che ieri ha investito ed ucciso 7 ciclisti a Lamezia Terme, in località Sant’Eufemia. Il giovane, sotto l’effetto di droga e senza patente, avrebbe effettuato un sorpasso azzardato. Vista l’elevata velocità a cui viaggiava, quando


E’ di omicidio colposo plurimo l’accusa formalizzata nei confronti di Chafik Elketani, il 21enne immigrato regolare marocchino residente a Gizzeria che ieri ha investito ed ucciso 7 ciclisti a Lamezia Terme, in località Sant’Eufemia.

Il giovane, sotto l’effetto di droga e senza patente, avrebbe effettuato un sorpasso azzardato. Vista l’elevata velocità a cui viaggiava, quando si è trovato di fronte il gruppo di ciclisti non è riuscito a frenare.

Li ha travolti ed è finito fuori strada: sette di loro sono morti, tre sono rimasti feriti. Domenico Strangis, Fabio Davoli e Gennaro Perri sono ricoverati in ospedale in condizioni molto gravi.

Ferito anche Elketani, ma le sue condizioni di salute, secondo i medici, non destano preoccupazioni. Al momento è ricoverato nel centro clinico del carcere di Catanzaro, piantonato dalle autorità.

Nell’incidente è rimasto ferito, seppur lievemente, anche un bambino di 8 anni, nipote di Chafik Elketani, che al momento dello scontro stava viaggando sulla Mercedes guidata dallo zio.

Elketani, lo rendono noto i vigili urbani di Lamezia, era senza patente da sette mesi. Gli era stata ritirata proprio per un sorpasso azzardato.

I ciclisti travolti e uccisi facevano parte di un gruppo amatoriale di Sambiase di Lamezia Terme, legato alla palestra «Atlas»; tra le vittime ci sarebbe anche il titolare della stessa struttura sportiva. Le vittime sono Rosario Perri, di 55 anni; Francesco Stranges (51); Vinicio Pottin (47); Giovanni Cannizzaro (58); Pasquale De Luca (35), Domenico Palazzo e Fortunato Bernardi, dei quali non si conosce l’età. Le vittime ed i feriti sono tutti di Lamezia Terme.

Video | YouReporter