Sarah Scazzi: dubbi sull’orario del delitto, forse verrà chiesto di riesumare il corpo

Il corpo di Sarah Scazzi potrebbe essere riesumato: è quello che potrebbero chiedere presto i legali di Sabrina Misseri, Vito Russo ed Emilia Velletri. Il motivo? Quando è stato eseguito l’esame autoptico i due legali non hanno potuto assistere perchè Sabrina non era ancora indagata. Mentre si attendono aggiornamenti sulla questione, gli investigatori stanno decidendo


Il corpo di Sarah Scazzi potrebbe essere riesumato: è quello che potrebbero chiedere presto i legali di Sabrina Misseri, Vito Russo ed Emilia Velletri.

Il motivo? Quando è stato eseguito l’esame autoptico i due legali non hanno potuto assistere perchè Sabrina non era ancora indagata.

Mentre si attendono aggiornamenti sulla questione, gli investigatori stanno decidendo se ascoltare o meno la testimonianza di Enzo Coppola, che è andato a “Chi L’Ha Visto? a raccontare di aver incrociato, intorno alle 15 del 26 agosto scorso, un’automobile rossa guidata da un anziano col cappello con accanto una donna.

Questa testimonianza, come dicevamo ieri, contrasta con i tabulati telefonici di Michele Misseri e dei suoi famigliari, quindi gli inquirenti tenderrebbero ad escuderla.

In queste ultime ore, poi, sta prendendo sempre più consistenza l’ipotesi investigativa secondo la quale Sarah sarebbe stata uccisa tra le 14.10 e le 14.23, circa un quarto d’ora prima dell’orario finora dato come certo.

Si legge su La Gazzetta Del Mezzogiorno:

La madre della vittima, la signora Concetta Serrano, ha spiegato ai carabinieri […] di circoscrivere alle 14, 14.05 l’orario di uscita della figlia dalla loro abitazione per andare in quella, poco distante, dei Misseri, e dunque sembra plausibile che l’omicidio sia stato commesso tra le 14.10 e le 14.23 e che per questo motivo Sarah non ha risposto alle telefonate, fatte da una sua amica, ricevuti in quell’arco di tempo. […] Così si spiegherebbe anche quello che ha fatto Sabrina Misseri, in carcere con l’accusa di omicidio, nei minuti immediatamente successivi all’omicidio. La 22enne ha infatti invitato la cugina ad andare a casa sua non avendo alcuna certezza di dover andare al mare nel pomeriggio con Mariangela Spagnoletti. Quest’ultima solo alle 14.23 invia a Sabrina l’sms con il quale le conferma che andranno a mare. E Sabrina dal canto suo – forse per costruirsi un alibi – alle 14.25 e alle 14.28 invia due sms a Sarah per dirle di sbrigarsi, ben sapendo – ma questa è sempre una ipotesi della pubblica ipotesi – che Sarah era già morta e probabilmente facendo proprio per questo con il cellulare di Sarah uno squillo al suo telefonino.

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →