‘Ndrangheta e traffico di droga: 77 arresti in tutta Italia, in manette anche colonnello dei Carabinieri

Sono oltre 70 le persone fermate questa mattina tra la Calabria, il Trentino Alto Adige e il Veneto nel corso di una vasta operazione antidroga che ha visto coinvolte diverse cosche della ‘ndrangheta. Tra queste ci sarebbero le cosche Muto e Chirillo, membri attivi di un traffico di stupefacenti internazionale: la droga veniva importata dal


Sono oltre 70 le persone fermate questa mattina tra la Calabria, il Trentino Alto Adige e il Veneto nel corso di una vasta operazione antidroga che ha visto coinvolte diverse cosche della ‘ndrangheta.

Tra queste ci sarebbero le cosche Muto e Chirillo, membri attivi di un traffico di stupefacenti internazionale: la droga veniva importata dal Sudamerica e successivamente distribuita nel nostro Paese.

La particolarità, in questo caso, sta nel fatto che la merce non arrivava più via mare, come consuetudine, ma tramite aerei.

Fondamentale, in questo traffico, sarebbe stata la collaborazione di Luigi Verde, 57enne colonnello dei Carabinieri in servizio a Bolzano, che secondo gli inquirenti avrebbe avuto un ruolo nei trasporti della droga.

Nell’abitazione dell’uomo, perquisita dalle autorità, sono state ritrovate armi da guerra ed esplosivi vari.

La sede principale dell’organizzazione era localizzata a Cetraro, ma altre basi sono state smantellate in altre regioni d’Italia, tra le quali Emilia Romagna, Veneto e Trentino Alto Adige.

I 77 fermati sono accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione e traffico di droga.

Sequestrati, soprattutto nel Lazio, beni del valore di 200 milioni di euro.

Via | Il Quotidiano Italiano

Ultime notizie su Ndrangheta

Tutto su Ndrangheta →