Castelverde (Cremona): eroina nel cruscotto dell’auto – video

A Castelverde, in provincia di Cremona, scoperta una raffineria di eroina. La droga viaggiava nel cruscotto dell’auto. Video

Un appartamento convertito in raffineria di eroina, un’automobile utilizzata per trasportare la droga nascondendola nel cruscotto: la Guardia di Finanza di Brescia ha messo fine ad un’intensa attività di lavorazione e spaccio di droga.

Tutto nasce in seguito ai controlli scaturiti dalla sospetta presenza di un’auto che transitava, più volte al giorno, per lo svincolo autostradale di Sirmione.

L’auto era intestata a un 40enne albanese residente a Cremona, alla guida c’era un ragazzo, anche lui di origini albanesi. La GdF, facendo irruzione nell’appartamento di quest’ultimo a Castelverde (Cremona), accertava che lo spazio veniva utilizzato come laboratorio per lavorare e confezionare la droga.

Si è proceduto così al sequestro della strumentazione e della droga ritrovata, tra cui 4,6 chilogrammi di eroina purissima. Nell’abitazione c’era anche la cosiddetta eroina nera, pregiata e molto costosa. Sequestrati nel laboratorio illegale anche 30 chilogrammi di sostanza da taglio, una pressa idraulica per il confezionamento dei panetti di droga, frullatori e setacci per tagliare lo stupefacente.

Nel video in alto, diffuso dalla Guardia di Finanza, si può vedere il nascondiglio utilizzato durante i trasferimenti delle sostanze stupefacenti: la droga era nascosta nel cruscotto dell’automobile.