Macerata: in manette quattro persone per violenza sessuale su una bimba di 11 anni

Una banda di pedofili è stata sgominata nel Maceratese, tra i comuni di Camerino, Gagliole, Castelraimondo e San Severino Marche al termine di un’intensa attività d’indagine, fatta di sopralluoghi, rilevamenti fotografici, appostamenti e pedinamenti. Tutto ha avuto inizio mesi fa con l’arresto di un uomo di 78 anni, che adescava minorenni nei giardini pubblici di


Una banda di pedofili è stata sgominata nel Maceratese, tra i comuni di Camerino, Gagliole, Castelraimondo e San Severino Marche al termine di un’intensa attività d’indagine, fatta di sopralluoghi, rilevamenti fotografici, appostamenti e pedinamenti.

Tutto ha avuto inizio mesi fa con l’arresto di un uomo di 78 anni, che adescava minorenni nei giardini pubblici di Castelraimondo. Una delle sue vittime ha raccontato agli inquirenti la drammatica storia di una sua compagna, violentata per mesi da quattro adulti.

Da quel racconto è partita l’indagine: la vittima, una bambina romena di 11 anni, è stata identificata e grazie alla sua collaborazione gli inquirenti sono riusciti a rintracciare gli adulti che per mesi l’aveva molestata.

Si tratta di quattro uomini di età compresa tra i 30 e i 45 anni: un italiano, un romeno e due albanesi. Tre di loro sono finiti in carcere, uno ai domiciliari.

Via | ApCom

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →