Medici senza frontiere, salvate 17 persone in balia del mare – video

17 persone salvate dalla barca Aquarius di Medici senza frontiere al largo delle coste libiche

Il video in alto mostra le immagini del salvataggio di 17 persone da parte di un equipaggio di Medici Senza Frontiere.

Ad essere tratti in salvo 16 uomini di cittadinanza libica e un iracheno: erano in balia del mare, al largo delle coste libiche, da molte ore. Erano esausti e disidratati quando sono stati soccorsi dalla barca Aquarius dell’organizzazione internazionale.

Erano abbandonati in mare senza nessuna possibilità di muoversi. Li abbiamo trovati disidratati, distrutti. Erano molto deboli, qualcuno appena cosciente“, racconta una dei mediatori di Msf.

Tra le persone salvate un rapper libico, di nome Youssef, che ha raccontato che era in un bar di Tripoli quando un uomo gli ha chiesto 1500 dollari per tentare la traversata del Mediterraneo. “Sono un rapper, sono dovuto andare via dalla Libia per avere libertà di parola, la Libia è una zona pericolosa ora come ora per l’arte“, racconta.

Nel frattempo sono stati diffusi dal Viminale nuovi numeri relativi agli sbarchi dei migranti in Italia: il dato è in calo per la prima volta nel 2017. Negli ultimi sette mesi sono arrivate via mare 95.215 persone, circa il 3% in meno rispetto alle 97.892 del 2016.