Treviso: Daniela Vidoni strangolata nella sua abitazione. Probabile movente passionale o rapina sfociata in tragedia

Sono due i moventi principali che stanno tenendo in considerazione gli inquirenti incaricati di risolvere il mistero dell’omicidio di Daniela Vidoni, la 49enne strangolata giovedì nella sua abitazione di Treviso. Delitto passionale o rapina finita in tragedia. Escluso il coinvolgimento dell’ex compagno della donna, Romeo Pavan, ora ci si sta concentrando su un altro uomo,


Sono due i moventi principali che stanno tenendo in considerazione gli inquirenti incaricati di risolvere il mistero dell’omicidio di Daniela Vidoni, la 49enne strangolata giovedì nella sua abitazione di Treviso.

Delitto passionale o rapina finita in tragedia. Escluso il coinvolgimento dell’ex compagno della donna, Romeo Pavan, ora ci si sta concentrando su un altro uomo, uno sconosciuto dalla pelle olivastra visto insieme a Daniela in due diverse occasioni.

La pista della rapina finita male, invece, sarebbe supportata da una piccola vincita alle slot fatta da Daniela mercoledì mattina. Qualche centinaia di euro, pochi per giustificare un omicidio, forse sufficienti per una rapina, poi sfociata in tragedia.

Daniela, ne abbiamo parlato nei giorni scorsi, è stata trovata morta in casa: la porta chiusa dall’esterno, nessun mazzo di chiavi rinvenuto nell’appartamento.

La borsa della donna non è stata trovata, mentre la sua automobile era parcheggiata nei pressi dello stadio di rugby, chiusa a chiave e, come per l’appartamento, nessuna traccia della chiavi.

Insomma, mancano alcuni tasselli, sui quali gli inquirenti stanno lavorando proprio in queste ore.

Via | Il Gazzettino

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →