Vibo Valentia: picchiava la compagna incinta, arrestato

Vibo Valentia: un uomo è stato tratto in arresto per stalking, lesioni personali e tentata violenza privata.

di remar

Avrebbe picchiato più volte la convivente incinta, minacciando lei e i suoi familiari. Un’altra storia di ordinaria violenza contro le donne. Siamo a Vibo Valentia dove un uomo è stato tratto in arresto oggi dalla Squadra mobile della polizia per le ipotesi di reato di stalking, lesioni personali e tentata violenza privata.

Secondo le indagini seguite alla denuncia della donna, il compagno nelle ultime settimane l’avrebbe percossa più volte in preda a violente crisi di gelosia rendendo la sua vita e quella dei genitori di lei un inferno: minacciati perché non denunciassero quanto erano costretti a subire.

Dopo l’ultima aggressione avvenuta davanti alla figlia, in tenera età, la donna è riuscita a vincere la paura e ha trovato la forza per denunciare il compagno. A seguito dell’attività investigativa e delle testimonianze raccolte dalla polizia, il gip di Vibo Valentia non ha avuto difficoltà ad accogliere la richiesta di custodia cautelare, agli arresti domiciliari, avanzata dalla procura per l’uomo.

Due giorni fa un caso analogo a Firenze. Un uomo di 47 anni è stato denunciato dalla compagna, incinta di tre mesi, dopo l’ennesima aggressione in casa: la picchiava davanti alle due figlie di 1 e 8 anni accusandola di tenere la casa disordinata. Soccorsa, i sanitari le hanno riscontrato un trauma cranico più contusioni ed ecchimosi in diverse parti del corpo.

E pensare che quella mattina la donna si sarebbe dovuta sottoporre a una visita ginecologica, per una gravidanza considerata già a rischio. Per l’uomo si sono spalancate del porte del carcere e gli è stato fatto divieto di recarsi in futuro presso l’abitazione e i luoghi frequentati dalla donna.

Foto © TMNews