Uccise la compagna Tiziana Oliveri, Ivan Forte a processo dal 13 giugno

Ivan Forte, reo confesso dell’omicidio della compagna Tiziana Oliveri, sarà processato con rito abbreviato a partire dal prossimo 13 giugno.

La notizia della scarcerazione di Ivan Forte, reo confesso dell’omicidio della compagna Tiziana Olivieri, aveva provocato non poca indignazione. Dopo aver trascorso 12 mesi dietro le sbarre, il giovane era stato rilasciato per decorrenza dei termini di custodia cautelare, ma ora qualcosa si è mosso e le porte del carcere per il 27enne si riapriranno molto presto.

E’ stato fissato per il prossimo 13 giugno, infatti, l’inizio del processo con rito abbreviato condizionato per il giovane Forte, ora in libertà con l’obbligo di dimora e di firma tre volte a settimana. Il reo confesso dovrà presentarsi davanti al giudice Angela Baraldi di Reggio Emilia e sarà giudicato per quel delitto compiuto a Fontana di Rubiera il 19 aprile 2012.

Tiziana Fontana, 41 anni, fu strangolata nella sua abitazione, poi data alle fiamme dal killer nel tentativo di coprire le prove della sua colpevolezza. Dopo esser stato messo alle strette, il giovane confessò tutto. Ora, a poco più di un anno da quel delitto, il processo può cominciare.

Nel corso della prima udienza la madre e il fratello della vittima si costituiranno parte civile nel procedimento. La scelta del rito abbreviato, lo ricordiamo, farà ottenere a Ivan Forte lo sconto di un terzo della pena nel caso in cui venga condannato.

Foto | Facebook