Marcelletti presunto pedofilo: la tredicenne conferma gli sms

Carlo Marcelletti, di cui ci eravamo già occupati in passato, indagato per truffa, concussione e peculato, sarebbe anche sotto accusa per uno scambio di sms con una tredicenne. Che ha confermato tutto. La teen, figlia di un collega, avrebbe ricevuto messaggi dal contenuto inequivocabile dal cardiochirurgo, che avrebbe finto di essere un suo coetaneo pur

Carlo Marcelletti, di cui ci eravamo già occupati in passato, indagato per truffa, concussione e peculato, sarebbe anche sotto accusa per uno scambio di sms con una tredicenne. Che ha confermato tutto. La teen, figlia di un collega, avrebbe ricevuto messaggi dal contenuto inequivocabile dal cardiochirurgo, che avrebbe finto di essere un suo coetaneo pur di conquistarla.

Ora, non è ben chiaro cosa ci sia di vero in questa vicenda, dove gli schizzi di fango si levano belli alti. Per parlare di fango e non di un altro liquido, però prodotto dagli esseri umani e dello stesso colore. Lo stesso Marcelletti parla di una congiura. Ma con le congiure in Italia si salvano un pò tutti: è la giustizia a orologeria, è la magistratura deviata, è un pò quello che ti pare.

Non è mai colpa mia, io sono innocente. E’ sempre bene ricordare che di Enzo Tortora ce n’era uno. Non è questo un attacco a Marcelletti, ma ad un modo di vedere la giustizia che mi ricorda molto la strategia di Scientology contro chi – orrore – si azzarda a screditare il quantomeno curioso credo hubbardiano. Attack the attacker. Ed è andata così anche stavolta.