Rosarno, ‘ndrangheta: 24 arresti, colpo al clan Pesce

Colpo al clan Pesce di Rosarno. I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria stanno eseguendo 24 misure cautelari in carcere a carico di soggetti ritenuti appartenenti alla cosca. L’operazione segue quella dello scorso 28 aprile nell’ambito di un’indagine che ha permesso di delineare assetti e operatività delle cosche della ‘ndrangheta Pesce e Bellocco di

di remar


Colpo al clan Pesce di Rosarno. I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria stanno eseguendo 24 misure cautelari in carcere a carico di soggetti ritenuti appartenenti alla cosca.

L’operazione segue quella dello scorso 28 aprile nell’ambito di un’indagine che ha permesso di delineare assetti e operatività delle cosche della ‘ndrangheta Pesce e Bellocco di Rosarno che insieme ai Piromalli-Molè gestiscono gli affari illeciti nell’area della Piana di Gioia Tauro oltre ad avere importanti diramazioni in altre regioni d’Italia e all’estero.

Il presunto capo cosca Antonino Pesce è detenuto da anni, suo figlio Francesco, 32 anni, è latitante dallo scorso giugno, dopo essere sfuggito al mandato di arresto spiccato nei suoi confronti nell’operazione All Inside le cui indagini avevano mostrato come gli interessi della cosca Pesce si fossero estesi anche alle province di Milano e Bergamo dove erano state avviate attività imprenditoriali.

In quell’occasione venne anche sequestrata un’emittente radiofonica, Radio Olimpia: sarebbe stata utilizzata per lanciare messaggi agli affiliati che si trovavano dietro le sbarre mediante comunicazioni cifrate e la scelta di determinati brani musicali che di volta in volta avrebbero rappresentato una risposta alle disposizioni che i boss della cosca davano dal carcere attraverso i colloqui con i propri familiari.

A ottobre i Carabineri del nucleo investigativo del Comando provinciale di Reggio avevano fatto irruzione nella casa di Francesco Pesce trovandovi all’interno un bunker, munito di impianto elettrico, accessibile tramite una botola in cemento azionata da un motore e scorrevole su binari. Del latitante nessuna traccia.

Via | CN24TV

Ultime notizie su Ndrangheta

Tutto su Ndrangheta →