I crimini più gettonati in Parlamento

Noi italiani, oltre a essere un popolo di santi, poeti e navigatori, non disdegniamo certo l’occasione di commettere qualche crimine di tanto in tanto, e visto che la classe politica ci deve rappresentare, è giusto che anche deputati e senatori nascondano fra le loro file qualche bricconcello. Personalmente provo più di un fremito d’indignazione e

di elvezio

Noi italiani, oltre a essere un popolo di santi, poeti e navigatori, non disdegniamo certo l’occasione di commettere qualche crimine di tanto in tanto, e visto che la classe politica ci deve rappresentare, è giusto che anche deputati e senatori nascondano fra le loro file qualche bricconcello.

Personalmente provo più di un fremito d’indignazione e qualche brivido di disgusto a leggere questi dati: è già brutto che in Camera e Senato si stappino bottiglie, che volino insulti e fette di mortadella; diventa molto più grave eleggere gente dal passato discutibile e dal futuro incerto. Tutto questo, ovviamente, a prescindere dallo schieramento politico.

Ecco quindi che, scartabellando Onorevoli Wanted di Gomez e Travaglio, si scopre una interessante classifica dei reati “preferiti” dai nostri parlamentari. Se sono ormai “assuefatto” a crimini come corruzione o finanziamento illecito, rimango più basito di fronte a voci come omicidio, mentre trovo surreale far sedere in Parlamento una persona che in precedenza adulterava vini. Leggete e stupite anche voi insieme a me:

18 casi di corruzione;

16 finanziamento illecito;

10 truffa;

9 abuso d’ufficio e di falso;

8 associazione mafiosa;

7 bancarotta fraudolenta e turbativa d’asta;

6 associazione per delinquere, resistenza a pubblico ufficiale e falso in bilancio;

5 attentato alla Costituzione, attentato all’unità dello Stato e formazione di struttura paramilitare fuorilegge;

4 favoreggiamento, concussione e frode fiscale;

3 diffamazione, abuso edilizio e lesioni personali;

2 banda armata, corruzione giudiziaria, peculato, estorsione, rivelazione di segreti;

1 omicidio, associazione sovversiva, istigazione a delinquere, favoreggiamento mafioso, aggiotaggio, percosse, violenza a corpo politico, incendio aggravato, calunnia, falsa testimonianza, voto di scambio, appropriazione indebita, violazione della privacy, oltraggio, fabbricazione di esplosivi, violazione diritti d’autore, frode in pubblico concorso, favoreggiamento e adulterazione di vini

Fonte: IMG Press