Ndrangheta, blitz contro la cosca Piromalli a Reggio Calabria: 33 gli arresti

33 arresti di altrettante persone ritenute affiliate alla temibile cosca Piromalli.

A Reggio Calabria un’operazione antimafia del Ros dei Carabinieri ha portato all’arresto di ben 33 persone, tutti affiliati della cosca di ndrangheta Piromalli: fra i reati contestati associazione mafiosa, traffico di stupefacenti, intestazione fittizia di beni, autoriciclaggio, tentato omicidio e altri reati aggravati dalle finalità mafiose. I Piromalli sono una delle cosche mafiose più ricche e potenti del reggino, con legami forti in mezzo mondo (europa centrale e settentrionale e sopratutto America Latina, per il traffico di stupefacenti).

Al centro delle indagini del Ros, svoltesi nell’arco di diversi mesi, ci sono tutte le attività criminali di una delle più potenti cosche della ‘ndrangheta, con le radici in Calabria e diramazioni in Lombardia e negli Stati Uniti, dove l’Fbi sta svolgendo approfondimenti investigativi: gli investigatori hanno documentato “la penetrazione della cosca nel tessuto economico della Piana di Gioia Tauro e la sua capacità di esercitare un radicale controllo sugli apparati imprenditoriali, nei settori immobiliare e agroalimentare, con riferimento anche al mercato ortofrutticolo di Milano”.

I Video di Blogo