Sarah Scazzi: oggi l’incidente probatorio per Michele Misseri. Nuovo interrogatorio, assisterà anche la figlia Sabrina

Dovrebbe iniziare oggi alle 12, nella casa circondariale di Taranto, l’incidente probatorio per Michele Misseri, accusato dell’omicidio della nipote Sarah Scazzi, uccisa ad Avetrana lo scorso 26 agosto.Questa mattina Misseri ripercorrerà l’intera vicenda, interrogato dal procuratore aggiunto Pietro Argentino e dal sostituto Mariano Buccoliero e controesaminato dal suo legale Daniele Galoppa, dai legali della figlia


Dovrebbe iniziare oggi alle 12, nella casa circondariale di Taranto, l’incidente probatorio per Michele Misseri, accusato dell’omicidio della nipote Sarah Scazzi, uccisa ad Avetrana lo scorso 26 agosto.

Questa mattina Misseri ripercorrerà l’intera vicenda, interrogato dal procuratore aggiunto Pietro Argentino e dal sostituto Mariano Buccoliero e controesaminato dal suo legale Daniele Galoppa, dai legali della figlia Sabrina (Francesca Conte e Emilia Velletri) e dagli avvocati della famiglia di Sarah Scazzi (Nicodemo Gentile, Walter Biscotti e Antonio Cozza)

Il suo racconto, diversamente dalle ammissioni fatte in precedenza, diventerà parte integrante non più modificabile del dibattimento in sede di processo.

Ad ascoltare Misseri ci sarà anche la figlia Sabrina, da lui accusata di aver partecipato al delitto di Sarah.

A quanto pare, però, i due non si incontreranno. Il Gip Martino Rosati, infatti, ha detto di “voler adottare ogni tipo di accorgimento precauzionale indispensabile per evitare ogni possibile contatto fisico, visivo e uditivo tra Michele Misseri e la figlia Sabrina, dal momento del suo ingresso in aula ove avrà luogo il suo esame, sino al termine, garantendo così la genuinità del materiale probatorio che andrà a raccogliersi“.

Misseri, stando a quanto si è appreso, dovrebbe soltanto confermare quanto dichiarato nell’interrogatorio dello scorso 5 novembre, quello in cui attribuì l’intera responsabilità alla figlia Sabrina, sostenendo di essere intervenuto solo a cose fatte, per disfarsi del cadavere.

Non è escluso, però, che possano emergere nuovi dettagli, magari su eventuali altri complici. Maggiori dettagli saranno resi noti nel corso della giornata.

Via | La Gazzetta Del Mezzogiorno

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →