Chioggia: Davide Penzo rinviato a giudizio. Ricattò per mesi un ragazzo disabile

“O mi paghi o ti picchio“. Così, con la minaccia di un pestaggio, per mesi un 32enne di Chioggia, in provincia di Venezia, avrebbe estorto denaro ad un 30enne con problemi mentali.I fatti risalgono al febbraio del 2005 e sarebbero andati avanti fino al novembre successivo: Davide Penzo, 32 anni, sarebbe riuscito ad ottenere dal


O mi paghi o ti picchio“. Così, con la minaccia di un pestaggio, per mesi un 32enne di Chioggia, in provincia di Venezia, avrebbe estorto denaro ad un 30enne con problemi mentali.

I fatti risalgono al febbraio del 2005 e sarebbero andati avanti fino al novembre successivo: Davide Penzo, 32 anni, sarebbe riuscito ad ottenere dal ragazzo, quasi quotidianamente, tra i 5 e i 50 euro.

Penzo, è emerso ieri, avrebbe minacciato non solo il 30enne, ma anche la sua famiglia. Verbalmente e fisicamente.

Ieri, a Venezia, si è tenuta l’udienza preliminare: il 32enne, attualmente in carcere per altra causa, è stato rinviato a giudizio.

Una nuova udienza è stata fissata per il prossimo 14 dicembre. L’imputato, in quella occasione, avrà la possibilità di fornire la propria versione dei fatti.

Via | Il Gazzettino