Casal di Principe: arrestato Antonio Iovine, boss dei Casalesi

Fine della latitanza per la primula rossa dei Casalesi Antonio Iovine. Il superboss era ricercato da 14 anni. ‘O Ninno si trovava in un nascondiglio a Casal di Principe (Caserta), in via Cavour, all’interno dell’abitazione di un uomo considerato un suo fiancheggiatore. Il super latitante non ha fatto nessuna resistenza all’arresto compiuto dalla Squadra mobile


Fine della latitanza per la primula rossa dei Casalesi Antonio Iovine. Il superboss era ricercato da 14 anni. ‘O Ninno si trovava in un nascondiglio a Casal di Principe (Caserta), in via Cavour, all’interno dell’abitazione di un uomo considerato un suo fiancheggiatore.

Il super latitante non ha fatto nessuna resistenza all’arresto compiuto dalla Squadra mobile di Napoli, sezione Criminalità, guidata dal vicequestore Andrea Curtale. Iovine, che ha 46 anni, è già stato condannato all’ergastolo nell’ambito del maxi processo Spartacus.

Soddisfazione è stata espressa dal procuratore di Napoli e coordinatore della Direzione distrettuale antimafia Giovandomenico Lepore. ”L’arresto di Antonio Iovine rappresenta un giorno felice per la giustizia e la legalità. Iovine era uno dei due latitanti più importanti della camorra casalese. L’altro è Michele Zagaria ma speriamo di prendere anche lui”.

“Sono doppiamente soddisfatto anche perché l’arresto di Iovine è stato tranquillo, senza che vi fosse bisogno di fare ricorso alle armi”, ha continuato Lepore. “Rivolgo un elogio agli investigatori che lavorano incessantemente alla ricerca dei latitanti e continueranno a farlo perché la lotta alla camorra non è ancora finita, c’è ancora da lavorare per sconfiggerla”.

Il ministro della Giustizia Angelino Alfano commentando la notizia ha fatto i complimenti a magistrati e forze dell’ordine. L’arresto – ha detto Alfano – “è la migliore risposta rispetto a tante chiacchiere: un conto sono le trasmissioni televisive, un conto è l’azione della magistratura e delle forze dell’ordine, mi congratulo di cuore e quando mi manderete la richiesta del 41bis la firmerò immediatamente”.

Qualcosa in più sulla figura di Iovine, sulla sua latitanza e su quella dell’altro superboss dei Casalesi Michele Zagaria potete leggerla qui.

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →