Elezioni Regionali Lazio 2013: affluenza definitiva al 72,11%, +11,22%

Tutti gli aggiornamenti in tempo reale sull’affluenza e i dati storici dell’affluenza alle urne alle Regionali nel Lazio.

di guido

18:50: dati definitivi sull’affluenza nelle Regionali del Lazio. Ha votato il 72,11%, con un incremento dell’11,22% rispetto al 60,89% del 2010.

17:35: 3 province definitive e 372 comuni scrutinati, affluenza al 74,66%.

17:05: 364 comuni su 378, l’affluenza è al 74,50%

16:45: 339 comuni scrutinati, affluenza al 74,10%

16:25: si avvia alla conclusione anche lo spoglio nel Lazio. Con 325 comuni su 378 l’affluenza è al 74,21%.

16:05: più della metà dei comuni scrutinati, 201 su 378, affluenza alle ore 15 al 72,31%

15:50: 102 comuni scrutinati, l’affluenza alle ore 15 è al 72,46%

15:35: 33 comuni su 378, affluenza ore 15 al 71,92%

15:20: 19 comuni scrutinati, tutti tra Rieti e Viterbo, e l’affluenza al 75,86%. Nel 2010 era al 75,84%

15:09: primi dati dal Viminale parzialissimi, 1 solo comune su 378. Affluenza all’80,65%, in calo rispetto alla scorsa tornata dello 0,81%.


Regionali Lazio 2013 – L’affluenza definitiva

Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva
Regionali Lazio 2013 - L\\'affluenza definitiva

Elezioni Regionali Lazio 2013: affluenza ore 22 al 53,19%, +9,80%

Elezioni regionali Lazio 2013 - Affluenza ore 22

Elezioni regionali Lazio 2013 – Affluenza

Elezioni regionali Lazio 2013 - Affluenza ore 22
Elezioni Regionali Lazio 2013 - Affluenza ore 22 - Lazio - Frosinone 1/3
Elezioni Regionali Lazio 2013 - Affluenza ore 22 - Lazio - Frosinone 2/3
Elezioni Regionali Lazio 2013 - Affluenza ore 22 - Lazio - Frosinone 3/3

23.24: il dato definitivo dell’affluenza per le regionali del Lazio alle ore 22 è 53,19%. Nella precedente tornata elettorale aveva votato il 43,39%. Aumento significativo, dunque, del 9,80%.

22.45: 367 Comuni su 378, affluenza ore 22 al 52,44%

22.25: 217 Comuni su 378, affluenza ore 22 al 51,81%.

22.10: anche per le regionali nel Lazio arrivano i dati di affluenza delle 22. In 41 Comuni su 378, ha votato il 50,65%.

20.10: l’affluenza alle ore 19 per le regionali della regione Lazio è pari al 44,37%. Il dato è in netto miglioramento rispetto alla scorsa tornata (quando votò il 31,48% degli aventi diritto).

19.04: 41,66% l’affluenza alle 19 nel Lazio in 2 su 378 Comuni (nella scorsa tornata votò il 34,80%)

14.00: ecco il dato definitivo dell’affluenza alle ore 12 alle regionali del Lazio. Ha votato il 13,89% degli aventi diritto, contro l’8,60% della precedente tornata. Il dato è evidentemente influenzato dall’election day.

13.03: 346 Comuni su 378, l’affluenza delle ore 12 è 13,45%.

12.38: 246 Comuni su 378, ha votato il 13,78%. Il trend è in crescita, come in Molise e in Lombardia

12.30: in 206 Comuni su 378 ha votato il 13,63%.

12.22: anche nel Lazio il dato si va affinando. 95 Comuni su 378, affluenza al 12,87%.

ore 12: l’affluenza alle Elezioni regionali Lazio 2013 è dell’11,87% quando sono disponibili i dati di 22 Comuni su 378.

Affluenza: i dati storici

Regionali Lazio

L’affluenza alle urne sarà una delle discriminanti anche nelle Regionali del Lazio, in cui un primo scenario che vedeva la facile affermazione di Nicola Zingaretti è stato nelle ultime settimane sostituito da una corsa dai margini più risicati, con il candidato di centrosinistra alle prese con accuse piuttosto gravi e il concorrente Francesco Storace che fa mostra di grande ottimismo sul risultato finale. Il Lazio torna alle urne a soli tre anni dall’ultimo voto, dopo la fine anticipata della gestione Polverini, e di solito questi scandali non favoriscono una grande affluenza: anche nel 2010, dopo lo scandalo Marrazzo, si era avuto il risultato più basso dal 1970.

Tuttavia la concomitanza con l’election day nazionale e una campagna elettorale particolarmente agguerrita spingono a pensare che ci sarà un miglioramento rispetto all’ultima volta, e anche i sondaggi pre-blackout parlavano di un astensionismo attorno al 30%. In particolare sarà decisivo il comportamento di quegli elettori vicini al centrodestra che nel 2010 hanno contribuito alla vittoria di Renata Polverini ma ora, dopo il caso Fiorito e lo scandalo dei rimborsi elettorali, stanno pensando di non andare a votare. È soprattutto a loro che si sta rivolgendo Storace con una campagna elettorale incentrata sull’appartenenza e sull’orgoglio del popolo della destra.

Vediamo lo storico delle affluenze alle urne in tutte le elezioni regionali dal 1970 a oggi (Fonte: Ministero dell’Interno).

1970: 91,67%
1975: 92,08%
1980: 89,01%
1985: 89,03%
1990: 83,24%
1995: 81,23%
2000: 71,58%
2005: 72,67%
2010: 60,89%

Nella primissima elezione della storia delle regionali, nel 1970, Dc e Pci si contesero la vittoria, e venne designato presidente (l’elezione diretta arriverà solo nel 1995 con la legge Tatarella e poi la riforma costituzionale) il democristiano Girolamo Mechelli. Ciononostante, i cittadini che andarono a votare superarono il 90%.

Foto © Getty Images

I Video di Blogo

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →