Campobasso: Giuseppe Giagnacovo uccide la madre e la cugina a fucilate e si toglie la vita

E’ di tre morti il bilancio della tragedia in famiglia avvenuta ieri sera a San Biase, alle porte di Campobasso: Giuseppe Giagnacovo, 51 anni, secondo una prima ricostruzione ha preso un fucile ed ha fatto fuoco contro sua madre, Adelina Ciavatta, di 82 anni.Poi ha rivolto l’arma contro sua cugina Maria Giagnacovo, 71 anni, e


E’ di tre morti il bilancio della tragedia in famiglia avvenuta ieri sera a San Biase, alle porte di Campobasso: Giuseppe Giagnacovo, 51 anni, secondo una prima ricostruzione ha preso un fucile ed ha fatto fuoco contro sua madre, Adelina Ciavatta, di 82 anni.

Poi ha rivolto l’arma contro sua cugina Maria Giagnacovo, 71 anni, e dopo averla uccisa si è tolto la vita nello stesso modo.

A scoprire i corpi è stata una vicina di casa, allertata da una delle figlie di Adelina Ciavatta, preoccupata perchè non riusciva a mettersi in contatto con la madre.

La tragedia, stando a quanto si è appreso finora, sarebbe avvenuta intorno alle 19.30. Il motivo: un’accesa discussione, forse collegata ai problemi ecomici di Giagnacovo.

Giuseppe Giagnacovo è stato descritto da alcuni conoscenti come una persona solitaria e taciturna, ma che non aveva mai dato problemi. Non era sposato, non lavorava e accudiva della madre che aveva problemi di salute. Le due sorelle risiedono a Prato e a Roma.

Quanto alla ricostruzione del duplice delitto-suicidio, ecco cosa si legge su AltroMolise:

I tre si trovavano nella cucina della casa dove abitavano madre e figlio, in via Marconi, nel centro del paese. Giuseppe Giagnacovo poco prima aveva iniziato una animata discussione con la madre e con la cugina. I toni sono diventati sempre più accesi e la discussione si è trasformata in una violenta lite tra i tre. Sembra che al centro della discussione vi fossero questioni economiche. Da una parte il 51enne, che sembra da qualche tempo avesse problemi economici, dall’altra la madre e la cugina. Ad un certo punto Giuseppe Giagnacovo ha deciso che c’era un solo modo per far finire quella discussione. Così si è recato in una stanza della casa di San Biase, ha preso il fucile, lo ha caricato, e tornato dove aveva lasciato madre e cugina e senza pensarci su ha sparato prima contro Maria Giagnacovo e poi contro l’anziana madre. Per le due donne non c’è stato nulla da fare, colpite in pieno. Poi l’uomo ha puntato il fucile contro se stesso ed ha premuto il grilletto suicidandosi.

Via | AltroMolise