Germania, 27enne si fa esplodere ad Ansbach: 12 feriti

Il 27enne era arrivato in Germania due anni fa e aveva tentato due volte il suicidio dopo che gli era stato negato l’asilo politico.

Un rifugiato siriano di 27 anni si è fatto esplodere ieri sera nei pressi di un festival musicale nella cittadina tedesca di Ansbach, nel sud del Paese, provocando il ferimento di 12 persone.

É accaduto alle 22.10 di ieri davanti al bar Eugens Weinstube al centro della cittadina, proprio all’ingresso del festival Ansbach Open. Al giovane, secondo quanto riferiscono le autorità, era stato vietato l’ingresso alla manifestazione musicale ed è stato proprio in quel momento che ha deciso di far detonare l’esplosivo che aveva con sé.

Il ministro dell’Interno della Baviera Joachim Herrmann ha confermato che il 27enne era già noto alle autorità per reati legati alla droga e per aver tentato il suicidio due volte dopo che lo scorso anno gli era stato negato l’asilo politico in Germania.

Herrmann ha confermato anche che tra le 12 persone rimaste ferite ce ne sono tre in condizioni gravi. Circa 2.500 persone sono state prontamente evacuate subito dopo l’esplosione.

Le indagini per chiarire il movente, eventuali collegamenti con lo Stato Islamico e la presenza di possibili complici che potrebbero averlo aiutato nel procurarsi i materiali per la bomba sono ancora in corso.