Domenica tragica in montagna

Due alpinisti bergamaschi sono morti sul Monte Disgrazia. Deceduto anche uno skyrunner precipitato durante una SkyMaraton in Valcamonica

Il 37enne Roberto Rota e il 34enne Fabio Noris sono deceduti questa mattina dopo essere precipitati sulla parete nord del Monte Disgrazia, in provincia di Sondrio.

Secondo quanto riferito dal Soccorso alpino, i due alpinisti erano saliti in vetta in cordata lungo la via normale e uno dei due deve aver perso l’equilibrio trascinando l’altro con sé.

Sul posto si è recata l’eliambulanza e sono intervenute a supporto le squadre della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Cnsas Lombardia (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico).

Proprio oggi alcune squadre di soccorso sono riuscite a recuperare il corpo di Roberto Dioli, un alpinista scomparso il 20 aprile scorso a causa di una grande valanga. Le ricerche effettuate fra la Valmalenco e la Svizzera non avevano dato buon esito, ma quest’oggi il cadavere è stato ritrovato in territorio svizzero, non lontano dal confine italiano.

Sempre in Lombardia, nel bresciano, si è verificato un incidente mortale che ha coinvolto un concorrente della SkyMarathon, la marathon che si disputa in Valcamonica, tra Corteno Golgi e Santicolo. L’uomo, di 52 anni, ha perso l’equilibrio ed è precipitato per 200 metri. Per lui non c’è stato nulla da fare: troppo gravi le ferite riportate nella caduta.

Via | Corriere