Taranto: padre abusa per anni della figlia con l’appoggio della madre. Arrestati entrambi

Una lunghissima serie di abusi sessuali e maltrattamenti in famiglia è emersa martedì mattina a San Giorgio Jonico, in provincia di Taranto, quando una ragazza di 16 anni si è presentata alla stazione dei Carabinieri ed ha chiesto aiuto.La verità è venuta a galla: suo padre, M.G., 53 anni, era solito violentarla, lo faceva ormai


Una lunghissima serie di abusi sessuali e maltrattamenti in famiglia è emersa martedì mattina a San Giorgio Jonico, in provincia di Taranto, quando una ragazza di 16 anni si è presentata alla stazione dei Carabinieri ed ha chiesto aiuto.

La verità è venuta a galla: suo padre, M.G., 53 anni, era solito violentarla, lo faceva ormai da anni e sua madre, M.F., 50 anni, era d’accordo. Anzi, a volte assisteva anche a quelle violenze.

L’uomo, bracciante agricolo di origine albanese ma residente a San Giorgio Jonico da molti anni, sosteneva che la figlia fosse di sua proprietà e questo lo autorizzava a farne ciò che voleva.

Oltre agli stupri, la figlia veniva picchiata e minacciata di morte. Alla fine, dopo anni, ha trovato il coraggio di ribellarsi e di denunciare tutto.

I due genitori sono stati arrestati con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di una minore, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, mentre la 16enne è stata portata in una località sicura.

Via | ManduriaOggi