Busto Arsizio: madre depressa getta i due figli dal balcone

Precipitatisi sul posto gli agenti delle polizia si sono sentiti dire dalla donna che “non ce la faceva più”: non riusciva ad affrontare i suoi problemi perché profondamente depressa.

di remar

    Aggiornamento 19/05/2013 – Sono gravi ma stazionarie le condizioni dei due bambini lanciati dal balcone dalla madre (S.B., di 42 anni) ieri mattina a Busto. La prognosi rimane riservata, le prossime 24-48 ore saranno decisive. A destare maggiore preoccupazione sarebbe la bimba di 3 anni. La piccola è ricoverata in terapia intensiva, anche se secondo i medici allo stato non si troverebbe in pericolo di vita. La madre agli inquirenti avrebbe raccontato che da tempo pensava al tragico gesto. In base all’ultima ricostruzione dell’accaduto mamma e figli erano nell’appartamento dalla nonna materna, adiacente al loro e comunicante. Appena l’anziana si è spostata dal salotto in cucina, per mettersi ai fornelli, la 42enne ha gettato i figli dal balcone. La donna sa che i bambini sono vivi ma ricoverati in gravi condizioni e spera che non sopravvivano: “Ero terrorizzata per il loro futuro, l’ho fatto per il loro bene, spero che muoiano” avrebbe detto, ancora in stato confusionale. La donna era stata dimessa il 10 maggio dopo un ricovero in una clinica psichiatrica per distrurbo borderline della personalità.

Tragedia della depressione a Busto Arsizio, in provincia di Varese, dove questa mattina una madre ha gettato i suoi due figli di sei e tre anni dal balcone della propria abitazione, al terzo piano. A dare l’allarme, chiamando la polizia e il 118, sono stati i vicini di casa. Precipitatisi sul posto gli agenti si sono sentiti dire dalla donna che “non ce la faceva più”, che non riusciva ad affrontare la vita di tutti giorni e i suoi problemi perché profondamente depressa.

I bambini, che dopo un volo di 8-9 metri si sono schiantati sul pavimento di un balcone al primo piano dello stabile, sono ora ricoverati in gravi condizioni; per entrambi la prognosi è riservata. Il figlio maggiore della donna ha subito un trauma cranico e si trova adesso all’ospedale di Legnano, la sorellina ha invece riportato un trauma addominale ed è stata ricoverata nel nosocomio di Busto Arsizio.

Secondo quanto ricostruito fin qui dalla polizia la madre, un’italiana, era da sola in casa con i figli quando si è consumato il dramma. Il marito era andato a fare la spesa. Conoscenti e vicini parlano ora di un fulmine a ciel sereno, di una famiglia all’apparenza tranquilla.

La donna è stata accompagnata in commissariato a Busto dove il suo racconto dei fatti e le sue condizioni psichiche sono state vagliate da chi indaga. Al pm che l’ha interrogata la madre avrebbe detto di essere terrorizzata per il futuro dei suoi figli. Secondo i primi accertamenti la donna era in cura con psicofarmaci e poco tempo fa era stata ricoverata per un mese. Ora è in stato di fermo, posta ai domiciliari in un ospedale psichiatrico.

Foto © TMNews