Scozia: Hardie sospeso per uso di cocaina

Secondo quanto dice il Sunday Times il flanker dell’Edimburgo e della Scozia sarebbe stato sospeso mentre federazione e club hanno avviato un’indagine interna.

Sospeso per uso di cocaina. Sarebbe questa l’accusa, secondo quanto riferisce l’edizione scozzese del Sunday Times, rivolta a John Hardie, terza linea dell’Edimburgo e della Scozia. Venerdì la Sru aveva pubblicato un comunicato in cui si annunciava che il flanker non sarebbe stato preso in considerazione in vista dei test di novembre per un’indagine interna della federazione e del suo club. Sottolineando che non avrebbe specificato altro.

Ora, però, il Sunday Times a firma di Mark Palmer fa sapere che l’indagine riguarderebbe l’uso di cocaina da parte del giocatore. Secondo il giornale Hardie non sarebbe mai stato trovato positivo a un controllo antidoping e, dunque, il fatto sarebbe divenuto di dominio pubblico senza bisogno dei test, ma con qualcuno che avrebbe “fatto la spia” in federazione.

John Hardie, 29 anni, è nato in Nuova Zelanda e ha vestito le maglie di Southland e Highlanders fino al 2015, quando divenne eleggibile per la Scozia proprio alla vigilia dei Mondiali in Nuova Zelanda. In carriera ha vestito la maglia della Scozia 16 volte. Secondo le voci Hardie avrebbe inizialmente confessato, per poi chiudersi nel silenzio.

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →