Padova: pilota invia sms alla moglie: “se mi lasci faccio precipitare l’aereo”

Un pilota ha minacciato di far cadere un aereo con 200 persone a bordo. La polizia lo ha fermato sulle scalette del volo in partenza

La vicenda risale al gennaio 2015, ma è stata resa pubblica solo oggi. Poco prima della strage della GermanWings, un pilota residente a Padova ha inviato un sms alla moglie dalla quale si stava separando. Il contenuto era più o meno questo: “se vai avanti con la separazione io questa notte faccio cadere l’aereo nell’Atlantico”.

Fortunatamente, prima di imbarcarsi, l’uomo è stato fermato dalla polizia, a Fiumicino. Sua moglie, molto preoccupata dal messaggio, aveva avvertito il 113 di Padova, e la polizia è subito intervenuta. Il messaggio, inoltre, era giunto dopo una serie di minacce di suicidio da parte del pilota, che pare non riuscisse ad affrontare il dramma della separazione.

Quello che è certo, è che all’epoca dei fatti la polizia di Padova ha allertato immediatamente l’Enac (ente di sicurezza aerea) e la polizia di frontiera. Le forze dell’ordine hanno bloccato sulle scalette l’uomo, che si apprestava a pilotare un aereo con 200 persone a bordo.

La Questura della provincia veneta si è mossa con celerità, anche perché conosceva da tempo le vicissitudini della coppia. Nel difficile iter della separazione, la moglie del pilota aveva già segnalato i suoi toni persecutori.

Naturalmente l’uomo è stato sospeso dal suo incarico dalla compagnia per la quale lavorava. Ora le perizie psichiatriche dovranno fare luce sul suo stato di salute mentale.