Pro 14: sorrisi Irlanda e Scozia, lacrime italosudafricane

I primi 80 minuti della nuova Celtic League danno già molti segnali su cosa ci si deve aspettare nel futuro prossimo.

Scarlets che volano confermando il titolo della scorsa stagione, Munster, Leinster e Ulster che vincono nettamente per un tris d’oro per l’Irlanda, Edimburgo e Glasgow che vincono entrambe in trasferta, Ospreys che vincono ma soffrono troppo in casa con le Zebre. Il primo turno della Guinness Pro 14 sorride a queste quattordici squadre, quindi a tre irlandesi, due gallesi e due scozzesi. Importantissimi i successi scozzesi fuori casa, così come le convincenti vittorie di Scarlets, Munster e Leinster in ottica futura.

Delusione e rimpianti, invece, per le Zebre che sognano il colpaccio a Swansea, ma che dalla partita persa con gli Ospreys devono ripartire con convinzione e la consapevolezza che si può crescere velocemente. Perdono di misura, ma sorridono molto meno, Cardiff e Connacht, con le due formazioni che escono sconfitte tra le mura domestiche contro Edimburgo e Glasgow e devono temere le trasferte più ostiche delle prossime settimane.

Luce rossa, rossissima, invece per Newport, Benetton, Cheetahs e Southern Kings. Le due sudafricane, i biancoverdi e i gallesi, infatti, non solo cadono, ma lo fanno pesantemente. Mai in partita, con match chiusi nel primo tempo, in quattro segnano la miseria di 48 punti (12 di media) e ne subiscono 172 (43 di media). Per loro un campanello d’allarme assordante, perché serve cambiare rapidamente marcia per non essere fin da subito condannati a un campionato da cenerentole.

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →