Rugby Championship: Springboks vincenti, Argentina fallosa

Si è disputato ieri sera il match che chiudeva la seconda giornata del torneo dell’Emisfero Sud.

Due cartellini gialli, di cui uno che diventa rosso, e un Siya Kolisi in giornata condannano l’Argentina al secondo ko nel torneo e premiano un Sud Africa sempre più ritrovato (ma con una maglia al limite dell’inguardabile). Ma non è un match a senso unico, anzi, e i padroni di casa restano a lungo in partita, con il cartellino rosso a Tomas Lavanini a spezzare l’equilibrio in campo.

Inizia bene l’Argentina che dopo 4′ trova un piazzato con il sempre più convincente Emiliano Boffelli. Al 9′, però, prima infrazione grave e primo giallo a Lavanini. Nonostante la superiorità il Sud Africa non trova spazi e solo al 20′ va finalmente in meta con Siya Kolisi. Jantjies allunga dalla piazzola al 28′, ma neanche un minuto dopo è Ramiro Moyano a marcare per i Pumas per il momentaneo pareggio. Al 38′ secondo giallo per l’Argentina, questa volta a Juan Manuel Leguizamon, ma questa volta gli Springboks la puniscono subito con Elton Jantjies che va in meta e trasforma per il 17-10 con cui si chiude il primo tempo.

Al 44′ accorcia le distanze Juan Martin Hernandez dalla piazzola, ma al 49′ è nuovamente Siya Kolisi a marcare per il 24-13. Match che rischia, come detto, di chiudersi al 57′. Meta di punizione per il Sud Africa e cartellino giallo a Lavanini, che già ammonito viene espulso. Springboks che scappano via sul 31-13 e Argentina costretta in 14 uomini per più di 20 minuti. Al 59′, però, può riaprire tutto Matias Moroni con la meta che riporta sotto i Pumas. E un minuto dopo arriva il giallo ad Andries Coetzee che riequilibra i valori in campo ed Emiliano Boffelli piazza i punti del -8 (31-23). Al 72′ riallunga il Sud Africa dalla piazzola con Elton Jantjies, mettendo il risultato quasi al sicuro. Allo scadere il sigillo lo mette Jean-Luc du Preez con la meta che chiude i giochi e dà agli Springboks la vittoria per 41-23.

I Video di Blogo

Ultime notizie su The Rugby Championship

Tutto su The Rugby Championship →