Messico drug wars: commando di narcotrafficanti fa una strage durante una festa. 13 morti e 15 feriti a Ciudad Juarez

E’ di almeno 13 morti e 15 feriti il bilancio di una strage avvenuta ieri a Ciudad Juarez, al confine con gli Stati Uniti, già in passato teatro di violenti scontri tra narcotrafficanti.Un commando, composto da due veicoli e una decina di uomini, ha fatto irruzione in una casa ed ha aperto il fuoco contro


E’ di almeno 13 morti e 15 feriti il bilancio di una strage avvenuta ieri a Ciudad Juarez, al confine con gli Stati Uniti, già in passato teatro di violenti scontri tra narcotrafficanti.

Un commando, composto da due veicoli e una decina di uomini, ha fatto irruzione in una casa ed ha aperto il fuoco contro i presenti, che stavano festeggiando.

Sei donne e sette uomini, di età compresa tra i 16 e i 25 anni, sono stati uccisi, mentre altre 15 persone, tra le quali un bambino di 7 anni, sono rimasti feriti. Sette di loro pare siano in gravi condizioni.

Le drug wars, insomma, non accennano a diminuire e Ciudad Juarez è una delle zone più colpite, sia per la vicinanza con gli Stati Uniti sia perché negli ultimi tempi sono nati piccoli gruppi di narcotrafficanti che rischiano di intralciare il cammino dei vari cartelli che controllano l’area.

Per questo, dal gennaio scorso, a Ciudad Juarez sono stati commessi più di 2.500 omicidi, un numero decisamente più alto rispetto alle altre città del Messico.ù

Via | Noticia Al Dia