UK: adescava giovani donne, le drogava ed abusava di loro. Carcere a vita per il tassista Phillip Brindle

E’ stata stabilita ieri, in un tribunale di Liverpool, la condanna per il molestatore seriale Phillip Brindle, 54enne originario del Lancashire.Brindle, tassista di professione, si spacciava come fotografo e, con la collaborazione di sua moglie Victoria, adescava giovani donne e le convinceva a farsi fotografare nude.Fin qui nulla di strano, ma Brindle si spingeva ben


E’ stata stabilita ieri, in un tribunale di Liverpool, la condanna per il molestatore seriale Phillip Brindle, 54enne originario del Lancashire.

Brindle, tassista di professione, si spacciava come fotografo e, con la collaborazione di sua moglie Victoria, adescava giovani donne e le convinceva a farsi fotografare nude.

Fin qui nulla di strano, ma Brindle si spingeva ben oltre. Una volta accolte le giovani in casa, le drogava e, quando erano ormai prive di sensi, le molestava e filmava il tutto.

Questa storia è andata avanti dal 1992 al 1998: molte le giovani molestate, mentre solo una di loro sarebbe stata stuprata.

Ieri Brindle è stata assicurato alla giustizia: carcere a vita con l’obbligo di scontare 11 anni prima di poter avanzare richiesta per le libertà vigilata.

Sua moglie Victoria, invece, che lo aiutava ad adescare le giovani e a drogarle, è morta nel luglio del 2008 per una trombosi venosa profonda.

Via | Metro

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →