Pro 12: i Leoni non graffiano, Munster ringrazia e dilaga

Si è conclusa a Monigo una sfida dove la Benetton Treviso spreca troppo e non concretizza quando ha il pallino.

Troppo poco aggressivi palla in mano nel primo tempo, subiscono le folate del Munster che fanno male, poi provano, ma non riescono a rientrare nel match. Ancora una volta i ragazzi di Treviso escono sconfitti al termine di una partita non impossibile, dove fanno vedere belle cose, ma non riescono a concretizzare e, alla fine, pagano la qualità e la classe di un Munster cinico.

Subito buoni ritmi in campo a Monigo, con le due squadre che usano il piede per provare a mettere in difficoltà gli avversari. E proprio un bel calcio di Gori dopo cinque minuti porta per la prima volta i bianconeri in zona d’attacco, anche se la palla è del Munster che libera senza problemi, con Treviso che resta in attacco. E la squadra di casa a fare la partita in questa prima fase del match, con Munster che difende con ordine, ma senza aggredire, mentre tenta di ripartire sempre usando le gambe di Simon Zebo. E’ un Treviso che sembra avere più voglia di portarla a casa degli irlandesi, anche se non trova gli spazi giusti per arrivare fino in fondo. Al quarto d’ora aumenta il ritmo Munster, che inizia a rendersi pericoloso in fase offensiva, guadagna una punizione, va in touche e ha la prima vera occasione del match, ma sbaglia malamente la rimessa e Treviso si salva. Munster che perde per infortunio prima Dave O’Callaghan e poi Ronan O’Mahony.

Partita che non si sblocca, squadre che faticano ad avanzare e usano molto il piede per spostare l’ovale territorialmente. Al 25’, però, una fiammata rossa trova impreparata Treviso, che prima si salva, ma poi cede al largo e Darren Sweetnam che schiaccia senza fatica per i primi punti del match. Ora la Benetton soffre, gli irlandesi sono più aggressivi in campo e guadagnano pericolosamente metri. Munster che trova troppo facilmente il buco nella difesa biancoverde e irlandesi che ritornano in zona pericolosa a 10 minuti dalla fine del primo tempo e quando la palla arriva a Simon Zebo l’estremo accelera, si infila e schiaccia tra i pali. Insiste la squadra irlandese, che con i trequarti crea spazi pericolosi al largo. Al 38’ può provare un contrattacco Treviso, ma Sperandio perde l’ovale correndo e occasione persa per i biancoverdi. E allo scadere un fallo di Barbieri concede una punizione a Bleyendaal che chiude il primo tempo sul 15-0 per Munster, con Treviso che ha sprecato troppo nella prima metà del match.

Inizia di nuovo forte il Munster la ripresa, che cerca i punti per mettere al sicuro il risultato. Subito sfonda l’attacco irlandese, Treviso difende come può, Benvenuti costringe al fallo i rossi e Benetton che si salva. Al 44’ fiammata di Luca Sperandio che si invola su un pallone in avanti del Munster, viene recuperato all’ultimo da Zebo e Treviso che perde un’altra occasione. Non la spreca, invece, al 49’ un fantastico David Odiete, che prende palla al largo, muove i piedi con potenza, supera tre avversari e arriva fino in meta per i primi punti dei padroni di casa. Treviso che prova a monetizzare la meta segnata e subito riprende a spingere palla in mano. Sono i biancoverdi a fare la partita ora, Munster attende e si limita a difendere, anche se gli irlandesi aggrediscono continuamente il portatore di palla.

Allo scadere dell’ora di gioco torna a farsi vedere in attacco il Munster, ma Treviso difende con ordine e nulla di fatto. Insistono gli ospiti, soffre la Benetton vicino alla propria linea di meta e al 64’ è Wootton a trovare lo spazio al largo e irlandesi che scappano nuovamente via e chiudono virtualmente il match. E lo chiudono realmente poco dopo, al 67’, quando O’Donoghue prende un passaggio veneto e corre da solo fin sotto i pali, dando anche il bonus ai suoi. Treviso che, oltretutto, prima perde McKinley e poi Gori per infortunio, con l’uscita del mediano di mischia che lascia i suoi in inferiorità. E al 70’ Sweetnam si invola con una serie di calci e Munster che scappa via definitivamente. Treviso che nel finale cerca di rendere meno duro il risultato, ma come per quasi tutta la partita non riesce a far male di fronte a un lungo possesso fino a tempo scaduto, quando Montauriol si tuffa oltre la ruck e segna la meta finale. Finisce, così, 34-14 per il Munster.

BENETTON TREVISO – MUNSTER 14-34
Sabato 29 aprile, ore 19.05 – Stadio Monigo, Treviso
Benetton: 15 David Odiete, 14 Angelo Esposito, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Alberto Sgarbi, 11 Luca Sperandio, 10 Ian McKinley, 9 Edoardo Gori, 8 Robert Barbieri, 7 Abraham Steyn, 6 Francesco Minto, 5 Dean Budd, 4 Marco Fuser, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Federico Zani
In panchina: 16 Davide Giazzon, 17 Alberto Porolli, 18 Tiziano Pasquali, 19 Jean-Francois Montauriol, 20 Marco Lazzaroni, 21 Giorgio Bronzini, 22 Tito Tebaldi, 23 Andrea Pratichetti
Munster: 15 Simon Zebo, 14 Darren Sweetnam, 13 Francis Saili, 12 Jaco Taute, 11 Ronan O’Mahony, 10 Tyler Bleyendaal, 9 Duncan Williams, 8 Jack O’Donoghue, 7 Conor Oliver, 6 Dave O’Callaghan, 5 Billy Holland, 4 Darren O’Shea, 3 Stephen Archer, 2 Rhys Marshall, 1 James Cronin
In panchina: 16 Kevin O’Byrne, 17 Brian Scott, 18 Rory Burke, 19 Donnacha Ryan, 20 CJ Stander, 21 Angus Lloyd, 22 Ian Keatley, 23 Alex Wootton
Arbitro: Ian Davies
Marcatori: 25’ m. Sweetnam, 32’ m. Zebo tr. Bleyendaal, 40’ cp. Bleyendall, 49’ m. Odiete tr. McKinley, 64’ m. Wootton, 67’ m. O’Donoghue tr. Bleyendaal, 71’ m. Sweetnam tr. Bleyendaal, 80′ m. Montauriol tr. Tebaldi

Foto – Benetton Treviso

I Video di Blogo

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →