Sora: donna scomparsa, ricerche nel fiume Liri

Samanta Fava, 35 anni, era scomparsa da Sora un anno e mezzo fa: ricerche nel fiume Liri dove un uomo avrebbe gettato il corpo della donna.

di remar

Si cerca nelle acque del fiume Liri, a Sora (Frosinone), il corpo di un donna di 35 anni sparita un anno e mezzo fa e che potrebbe essere stata uccisa. Samanta Fava, separata e madre, da allora non aveva più telefonato nemmeno alla figlioletta (affidata all’ex marito) come era solita fare. I sommozzatori dei vigili del fuoco da questa mattina stanno scandagliando le acque nella zona della Diga di Val Francesca, alla periferia sud di Sora.

La presunta svolta nelle indagini, condotte dalla polizia è arrivata ieri sera quando un uomo, coma riporta Il Tempo, avrebbe confessato davanti al procuratore di Cassino che Samanta quel giorno era con lui e che all’improvviso si sarebbe sentita male. A quel punto l’uomo, preso dalla paura, l’avrebbe gettata nel fiume Liri. Una versione in cerca dei necessari riscontri e che potrebbe nascondere un omicidio con occultamento del corpo.

L’uomo, che non è chiaro se si sia presentato di sua spontanea volontà agli inquirenti e di cui non sono state rese note le generalità, avrebbe raccontato che conosceva da poco Samanta, che erano amici e che comunque si frequentavano sporadicamente. Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore di Cassino Alfredo Mattei. La persona su cui allo stato penderebbe la sola accusa di occultamento di cadavere è residente a Sora.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →