Sarah Scazzi: oggi l’interrogatorio di garanzia di Sabrina Misseri

E’ previsto per oggi l’interrogatorio di garanzia di Sabrina Misseri, accusata di concorso in omicidio e sequestro di persona nel delitto Sarah Scazzi. Ad accusarla è stato suo padre Michele, arrestato lo scorso 7 ottobre.Oggi Sabrina comparirà davanti al gip Martino Rosati che si pronuncerà sulla richiesta dei pubblici ministeri di convalidare il fermo.Lei non

E’ previsto per oggi l’interrogatorio di garanzia di Sabrina Misseri, accusata di concorso in omicidio e sequestro di persona nel delitto Sarah Scazzi. Ad accusarla è stato suo padre Michele, arrestato lo scorso 7 ottobre.

Oggi Sabrina comparirà davanti al gip Martino Rosati che si pronuncerà sulla richiesta dei pubblici ministeri di convalidare il fermo.

Lei non ha fatto alcuna ammissione, ma molti dei suoi comportamenti, dal momento della scomparsa di Sarah in poi, sembrano provare un suo coinvolgimento.

Oltre alle intercettazioni di cui abbiamo parlato ieri, sono spuntati degli sms inviati da Sabrina all’amica Mariangela Spagnoletti, che il 26 agosto scorso è arrivata a casa Misseri ed ha trovato una Sabrina stranamente sconvolta.

La Spagnoletti ha sempre fornito la stessa versione dei fatti e Sabrina, stando a quanto emerge dal fascicolo dell’inchiesta, avrebbe provato in ogni modo a farle cambiare versione:

Guarda che ti sbagli, quando sei arrivata non ero in strada. […] Lo sai benissimo che ti aspettavo sotto la veranda. […] Devi andare in televisione a dire che io non c’entro niente.

Questa la versione di Mariangela:

Quel giorno sono arrivata davanti a casa di Sabrina alle 14.40 circa per andare al mare con lei e Sarah. Nell’auto assieme a me c’era la mia sorellina. Appena giunta davanti all’abitazione di via Deledda ho visto Sabrina in strada ad aspettarmi. Era in uno stato di agitazione che ho trovato molto strano. Mi ha detto che aspettava Sarah, ma che lei non era arrivata e mi ha chiesto se l’avessi vista. Io ho risposto di no e lei è salita sulla mia auto e siamo andate a cercarla. Appena è salita in macchina ha provato a contattarla, non c’è riuscita e mi ha detto “l’hanno presa”, “l’hanno presa”».

Perchè pensare ad un rapimento dopo appena 10 minuti di ritardo? E’ la stessa domanda che si è fatta Mariangela, descritta dagli inquirenti come “una teste genuina, spontanea, molto precisa e non si contraddice mai“.

Tra le ultime rivelazioni c’è quella del medico legale Luigi Strada, che si è occupato di effettuare l’autopsia sul corpo di Sarah Scazzi. Secondo lui, “le lesioni riscontrate sul collo della vittima sono compatibili anche con l’azione di una persona di sesso femminile, non particolarmente gracile“.

Una delle ipotesi, alla luce di questi dati, è che Sabrina abbia ucciso Sarah e Michele Misseri si sia preso la colpa per proteggere la figlia.

Si tratta soltanto di ipotesi. A questo punto non resta che attendere il nuovo interrogatorio di Sabrina Misseri. Maggiori dettagli saranno diffusi nel corso delle prossime ore.

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →