Trezzano: arrestati 2 assessori del Pdl per una presunta tangente

14.10 – Della tangente da 500mila euro ne sarebbe stata versata al metà. L’inchiesta, fanno sapere gli inquirenti, segue quella che a febbraio di tre anni fa aveva portato in carcere, con l’accusa di aver preso tangenti, l’ex sindaco di Trezzano sul Naviglio Tiziano Butturini, eletto con il Pd. Due assessori in quota Pdl e

14.10 – Della tangente da 500mila euro ne sarebbe stata versata al metà. L’inchiesta, fanno sapere gli inquirenti, segue quella che a febbraio di tre anni fa aveva portato in carcere, con l’accusa di aver preso tangenti, l’ex sindaco di Trezzano sul Naviglio Tiziano Butturini, eletto con il Pd.

Due assessori in quota Pdl e il capogruppo dello stesso partito nel consiglio comunale di Trezzano sul Naviglio (19mila abitanti alle porte di Milano), sono stati arrestati questa mattina insieme ad altre sei persone in un’inchiesta su una presunta tangente da 500mila euro.

La mazzetta sarebbe stata versata in più tranche e poi finita nelle tasche di alcuni degli indagati, tra cui ci sono anche mediatori e imprenditori, accusati di associazione per delinquere e corruzione. Il pagamento della tangente – secondo gli investigatori – sarebbe servito per ottenere l’approvazione di una variante edilizia relativa al Parco Sud, per la destinazione di un’area a centro commerciale. 


L’inchiesta, coordinata dalla procura meneghina, dai pubblici ministeri Paolo Storari e Laura Pedio, adombra possibili interessi nell’affare da parte dei clan di ‘ndrangheta attivi nella provincia di Milano. Le indagini della Direzione investigativa antimafia, i cui agenti stamattina hanno eseguito diverse perquisizioni, continuano per appurare eventuali collegamenti tra gli indagati e appartenenti alla mafia calabrese.

Foto © TM News

I Video di Blogo

Ultime notizie su Ndrangheta

Tutto su Ndrangheta →