UK: 30 anni di carcere per Jonathan Vass. Uccise a coltellate l’ex fidanzata

Ha ucciso la sua ex fidanzata e ieri è stato condannato a 30 anni di carcere: lui si chiama Jonathan Vass, 30 anni, e lavorava sulle ambulanze del Victoria Hospital di Blackpool, Inghilterra, lo stesso in cui era impiegata l’ex fidanzata Jane Clough, 26 anni.L’uomo, descritto come “dispotico e manipolatore“, aveva più volte stuprato la


Ha ucciso la sua ex fidanzata e ieri è stato condannato a 30 anni di carcere: lui si chiama Jonathan Vass, 30 anni, e lavorava sulle ambulanze del Victoria Hospital di Blackpool, Inghilterra, lo stesso in cui era impiegata l’ex fidanzata Jane Clough, 26 anni.

L’uomo, descritto come “dispotico e manipolatore“, aveva più volte stuprato la Clough che, temendo per la sua vita, aveva deciso di denunciarlo.

Le violenze furono provate, ma a Vass fu concessa la libertà provvisoria in attesa del processo.

Questo gli ha permesso, nel luglio scorso, di raggiungere l’ex fidanzata sul posto di lavoro e di massacrarla a coltellate.

Mentre Jane Clough, madre di suo figlio, giaceva a terra sanguinante, lei si è allontanato, poi è tornato e, a sangue freddo, l’ha sgozzata. E’ difficile immaginare un crimine più raccapricciante di questo omicidio. Un crimine motivato dall’odio e dalla vendette.

Con queste parole il giudice Russell ha rivelato all’imputato la sua condanna: 30 anni di carcere, senza possibilità di avanzare richiesta per la libertà vigilata. Se si comporterà, potrà uscire nel 2040.

Via | Lancashire Telegraph

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →