Chieti, anziana strangolata in casa: arrestato il figlio

Domiziano Di Domizio, 52 anni, è stato arrestato la notte scorsa con l’accusa di omicidio volontario aggravato. Ha confessato di aver ucciso sua madre Arceangelina Silvestri strangolandola nell’abitazione che condivideva con lei.

E’ durato appena poche ore il mistero della morte di Arceangelina Silvestri, l’anziana di 83 anni trovata morta la notte scorsa nel sua appartamento di Chieti Scalo, in via Scanno.

A lanciare l’allarme è stata la figlia dell’anziana, preoccupata perché non riusciva a mettersi in contatto con lei. All’arrivo dei soccorsi la donna era già morta, deceduta per strangolamento. I sospetti degli inquirenti si sono concentrati fin da subito sull’altro figlio dell’anziana, residente insieme a lei.

L’uomo, Domiziano Di Domizio, 52 anni, è stato rintracciato poco dopo e durante in lungo interrogatorio a cui è stato sottoposto ha ammesso le proprie responsabilità, confessando l’omicidio. E’ stato prontamente arrestato con l’accusa di omicidio volontario aggravato e condotto in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Foto © Getty Images – Tutti i diritti riservati