Roma, omicidio: imprenditore Giuseppe Criniti ucciso in un agguato all’Infernetto

Agguato la scorsa notte all’Infernetto, zona del XIII Municipio di Roma, in via Bocenavo. La vittima è Giuseppe Criniti, 41 anni, imprenditore di origine calabrese residente ad Ostia. L’uomo è stato freddato con un colpo di pistola alla testa, poco prima aveva incontrato l’ex fidanzata. L’allarme è stato dato da un passante che stava portando

di remar


Agguato la scorsa notte all’Infernetto, zona del XIII Municipio di Roma, in via Bocenavo. La vittima è Giuseppe Criniti, 41 anni, imprenditore di origine calabrese residente ad Ostia.

L’uomo è stato freddato con un colpo di pistola alla testa, poco prima aveva incontrato l’ex fidanzata. L’allarme è stato dato da un passante che stava portando a spasso il cane. Il corpo di Criniti era riverso a terra sull’asfalto, accanto alla sua Smart.

Secondo la ricostruzione fatta dalla squadra mobile l’imprenditore dopo aver lasciato l’ex fidanzata a casa, a pochi metri dal luogo l’agguato, è stato bloccato lungo la strada da due persone, una in sella a uno scooter e l’altra in auto.

Uno dei due all’improvviso avrebbe tirato fuori la pistola facendo fuoco. La vittima, stando alla prime informazione diffuse, aveva diversi precedenti penali alle spalle e si occupava di lavori edili e attività immobiliari. Gli investigatori non escludono il regolamento di conti.

Update (12:07)
Contrariamente alle notizie circolate nelle prime ore della mattinata Giuseppe Criniti, colpito alla testa da un proiettile nell’agguato di questa notte all’ Infernetto, non è deceduto. L’uomo versa in gravissime condizioni all’ospedale San Camillo di Roma dove è stato trasferito dall’ospedale Grassi di Ostia.

Via | la Repubblica Roma