Australian Open 2013: Azarenka e Serena Williams in scioltezza al terzo turno, bene la Vinci, eterna Kimiko Date, highlights e risultati

Serena Williams e Victoria Azarenka si qualificano agevolmente al terzo turno degli Australian. Passa anche Roberta Vinci. Impresa della giapponese Kimiko Date che, a 42 anni, raggiunge i sedicesimi

Si allinea al terzo turno il tabellone del torneo femminile degli Australian Open. Pronostici rispettati. Azarenka e Serena Williams passano agevolmente. Si qualifica anche Roberta Vinci, unica azzurra rimasta in gara. Bene Wozniacki e Kirilenko. Incredibile l’impresa della giapponese Kimiko Date Krumm che, a 42 anni, si toglie la soddisfazione di raggiungere i sedicesimi grazie alla vittoria sull’israeliana Peer. Più tardi, alla conclusione del match tra Federer-Davydenko, il clou di giornata tra Kvitova e Robson.
Serena Williams ha recuperato dall’infortunio alla caviglia. E si vede. Dopo il cappotto rifilato alla Gallovits, la giovane spagnola Muguruza riesce nell’impresa di strappare due game all’americana. Troppo poco però per evitare il 6-2; 6-0 finale. Nel prossimo turno, altro allenamento contro la giapponese Morita. Serena ha esordito anche nel torneo di doppio. In coppia con la sorella Venus ha sconfitto il duo composto da Camila Giorgi e dalla svizzera Vogele 6-3; 6-1.Vince e convince anche Victoria Azarenka che rifila un perentorio 6-1; 6-0 alla greca Daniilidou. Anche per lei, sabato, un terzo turno decisamente alla portata con l’americana Hampton. Prosegue il cammino di Roberta Vinci. La tarantina ha avuto la meglio della gigantesca uzbeka Agul Amanmarudova 6-3; 6-2 in poco più di un’ora di gioco. L’azzurra ha sfruttato al meglio il suo tennis d’attacco per mettere in difficoltà l’avversaria che dall’alto dei quasi 2 metri di altezza ha mostrato di nuovo evidenti limiti negli spostamenti. Ottima anche la prova al servizio, tanto che l’uzbeka non è riuscita a ottenere nemmeno una palla break. Ai sedicesimi, Roberta affronterà la russa Vesnina, vincitrice la scorsa settimana del torneo di Hobart. Dicevamo della Date. La giapponese, già avversaria negli anni ’90 di Steffi Graf, continua a stupire ed elimina la Peer 6-2; 7-5. 42 anni e non sentirli. Evidentemente la nipponica ancora non vuole saperne di appendere la racchetta al chiodo.

Ecco tutti i risultati del torneo femminile:
Kimiko Date-Krumm (Japan) b. Shahar Peer (Israel) 6-2 7-5
Carla Suarez Navarro (Spain) b. Yulia Putintseva (Kazakhstan) 1-6 7-6(5) 6-2
Lesia Tsurenko (Ukraine) b.Daria Gavrilova (Russia) 7-5 6-3
20-Yanina Wickmayer (Belgium) b. Jana Cepelova (Slovakia) 7-6(8) 7-5
Svetlana Kuznetsova (Russia) b. 26-Hsieh Su-Wei (Taiwan) 6-2 6-1
3-Serena Williams (U.S.) b.  Garbine Muguruza Blanco (Spain) 6-2 6-0
Jamie Hampton (U.S.) b. Luksika Kumkhum (Thailand) 6-1 6-2
14-Maria Kirilenko (Russia) b. Peng Shuai (China) 7-5 6-2
Elena Vesnina (Russia) b. 21-Varvara Lepchenko (U.S.) 6-4 6-2
16-Roberta Vinci (Italy) b. Akgul Amanmuradova (Uzbekistan) 6-3 6-2
Ayumi Morita (Japan) b. Annika Beck (Germany) 6-2 6-0
1-Victoria Azarenka (Belarus) b. Eleni Daniilidou (Greece) 6-1 6-0

Foto | © Getty Images

Ultime notizie su Australian Open

Tutto su Australian Open →