Siracusa: 42enne ucciso durante la festa dell’Ascensione

Floridia: la scorsa notte è stato ucciso a colpi di pistola Nicola Ferla, 42 anni. L’omicidio durante i fuochi d’artificio per i tradizionali festeggiamenti dell’Ascensione.

di remar

Omicidio durante la festa religiosa a Floridia, nel siracusano. La scorsa notte è stato ucciso a colpi di arma da fuoco Nicola Ferla, di 42 anni. Ieri nel comune di 23mila abitanti alle porte di Siracusa si svolgevano i tradizionali festeggiamenti dell’Ascensione e gli investigatori credono che l’uomo sia stato ucciso dopo la mezzanotte, mentre il cielo della città era illuminato dai fuochi pirotecnici e ogni rumore, quindi anche quello dei colpi di pistola, era attutio dagli spari dei fuochi d’artificio.

Il corpo senza vita di Ferla è stato rinvenuto intorno all’una e trenta della notte nella sua Fiat Punto nera, parcheggiata a poca distanza dalla sua abitazione, in via Papa Giovanni XXIII. Lo sportello dell’auto era aperto, così un passante si è avvicinato e dopo aver fatto la macabra scoperta ha dato l’allarme.

Ferla, dai primi rilievi medico-legali, è stato ucciso con diversi colpi di pistola, di quale calibro non è ancora chiaro. A occuparsi dell’omicidio sono i carabinieri che per ora non si sbilanciano con le ipotesi sul possibile movente ma ammettono che la vittima era “conosciuta” agli investigatori. Ogni pista è allo stato aperta e le indagini procedono a 360 gradi.

Foto © TMNews