Affari italiani: dall’Emilia Romagna uno scossone a Gavazzi

Dopo nove mandati non sarà più Mario Spotti (ex uomo di Dondi, ora vicinissimo a Gavazzi) il presidente regionale della Fir.

Un risultato che pesa moltissimo e che arriva a poche ore di distanza dalla vittoria di Marzio Innocenti nella corsa alla presidenza del comitato veneto. L’Emilia Romagna non è più filogovernativa e la corrente vicina all’ex candidato alla presidenza Fir conquista una regione importantissima nello scacchiere ovale – e non solo perché sede della seconda franchigia celtica.

II nuovo presidente è Giovanni Poggiali, presidente del Romagna Rfc, imprenditore, eletto con 4227 voti contro i 2666 del presidente uscente Mario Spotti. “Dobbiamo rimboccarci le maniche. chiedo a tutti compattezza, unione, lealtà. Dobbiamo portare il vero spirito del rugby anche nella politica del rugby” le prime parole di Poggiali che ha avuto, tra gli altri, l’appoggio dell’Amatori Parma e di Noceto, che così si sono confermate le “pecore nere” di Gavazzi nella provincia delle Zebre.