Bergamo: Luigi Benedetto Marenzi uccide a coltellate la moglie Silvia Maria Betti

Tragedia in famiglia a Treviglio, in provincia di Bergamo, ancora una volta collegata ad un divorzio turbolento. Luigi Benedetto Marenzi, 51 anni, al termine di un’accesa discussione, ha accoltellato a morte la moglie Silvia Maria Betti, 48 anni, dalla quale si stava separando. Ha preso un coltello da cucina e l’ha colpita alla gola e


Tragedia in famiglia a Treviglio, in provincia di Bergamo, ancora una volta collegata ad un divorzio turbolento.

Luigi Benedetto Marenzi, 51 anni, al termine di un’accesa discussione, ha accoltellato a morte la moglie Silvia Maria Betti, 48 anni, dalla quale si stava separando.

Ha preso un coltello da cucina e l’ha colpita alla gola e al torace, uccidendola sul colpo. A dare l’allarme è stata la madre della donna e il rapido intervento delle autorità ha impedito all’assassino di scappare.

Marenzi è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario. Stando a quanto si è appreso, l’uomo non si era ancora rassegnato alla fine della sua relazione con la Betti, movente piuttosto comune in questo tipo di tragedie.

Via | L’Eco Di Bergamo

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd