Eccellenza: a Milano il via alla nuova stagione

E’ stato presentato presso l’hotel NH Milano Touring il nuovo campionato italiano di rugby.

E’ stato presentato oggi a Milano il Campionato italiano d’Eccellenza. Un appuntamento importante, con tutti i capitani e gli allenatori delle 10 squadre presenti, oltre al presidente Gavazzi e al ct dell’Italia Conor O’Shea. E proprio loro sono stati protagonisti delle prime dichiarazioni.

“Per la Federazione l’Eccellenza è un passaggio molto importante nella formazione dei giocatori, che arrivano dall’under 20 e si affacciano al massimo campionato italiano” ha detto Alfredo Gavazzi, cui ha fatto eco anche il ct azzurro. “Non vedo l’ora di lavorare con tutti assieme, spero per far crescere l’Italia. So che abbiamo molto talento e non vedo l’ora di conoscere tutti meglio. Giocatori, ma anche allenatori” le parole di Conor.

La parola, poi, è passata ai capitani e, anche qui, il filo conduttore è stato soprattutto quello dell’equilibrio. Tutti i giocatori hanno, infatti, previsto una stagione dove saranno tante le squadre che potranno contendersi un posto nei playoff, così come non sarà scontata la corsa salvezza. Il tutto, ovviamente, ribadendo il concetto dell’Eccellenza come sfocio naturale del percorso del movimento giovanile d’elite, ma anche come punto di partenza per obiettivi più alti, come ha sottolineato il capitano del Padova, Federico Conforti.

Poi è il momento delle domande e, ovviamente, il primo tema è la copertura tv. “Abbiamo avuto qualche difficoltà ora che RaiSport ha un solo canale. Stiamo trattando con tre possibili televisioni e spero di poter avere presto notizie positive” le parole di Gavazzi. Poi la parola passa a Conor O’Shea, che parla del suo lavoro con i tecnici dell’Eccellenza. “Il mio primo obiettivo è aumentare la profondità della nostra squadra, quindi è importante che io conosca tutti. Quindi incontrare gli allenatori, parlare con loro per conoscere tutti i giocatori. L’Eccellenza è ricca di giocatori giovani, ma anche giocatori già esperti da tenere d’occhio” ha detto il ct azzurro.

O’Shea che, tra le righe, parla anche di due probabili convocati per i test di giugno. Cioè Bronzini e Buondonno, arrivati quest’anno a Treviso proprio dall’Eccellenza.