Olimpiadi 2016: Rugby Seven maschile, Fiji e Gran Bretagna in finale!

Si sono concluse le semifinali del torneo maschile dei Giochi Olimpici di Rio 2016.

Si chiude oggi l’avventura olimpica del rugby 7s. Nel tardo pomeriggio si disputeranno le semifinali, mentre a mezzanotte sarà la volta della sfida per la medaglia d’oro (alle 23.30 quella per il bronzo). A sfidarsi due delle favorite della vigilia, Fiji e Sud Africa, una outsider di lusso, la Gran Bretagna, e la sorpresa del torneo, quel Giappone capace già di battere la Nuova Zelanda.

Appuntamento qui per seguire live i risultati delle due semifinali che decideranno chi si giocherà la prima medaglia d’oro maschile di rugby seven e chi, invece, dovrà lottare per il bronzo.

E’ il momento della verità a Rio e la prima semifinale è tutta pacifica, tra Fiji e Giappone. Da un lato i favoriti della vigilia per l’oro, dall’altro la sorpresa di queste Olimpiadi. E le Fiji non tradiscono le aspettative fin dall’avvio, dominano i primi minuti e vanno in meta con Ravouvou, che poi manca la trasformazione. Ma poco dopo un’entrata di spalla costa il giallo allo stesso Ravouvou e Fiji in inferiorità per due minuti. E il Giappone non si fa pregare e subito va in meta con Goto per il 5-5. A un minuto dall’intervallo va a segno Josua Tuisova e Fiji che tornano in vantaggio.

Soffrono in difesa i giapponesi e a inizio ripresa è Semi Kunatani a sfondare al largo e a far scappare via le Fiji, a un passo dalla finale e dal regalare la prima medaglia nella storia dell’isola pacifica. Un placcaggio oltre il limite di Lemeki lascia questa volta i nipponici in sei uomini e subito dopo è Jerry Tuwai a sfondare centralmente e match virtualmente chiuso sul 20-5 per i figiani. Troppo forti i bianconeri, che così staccano il biglietto per la finale ed entrano nella storia del loro Paese, garantendo la prima medaglia di tutti i tempi per le Fiji.

E per il secondo posto in finale si sfidano i Blitzbokke e la Gran Bretagna, con i britannici che hanno agguantato la semifinale solo nei supplementari contro l’Argentina, mentre il Sud Africa non ha avuto problemi con l’Australia. Parte in attacco la squadra britannica, ma perde palla e sul ribaltamento di fronte è Kyle Brown a marcare i primi punti del match. Sono pericolosi i Blitzbokke, le cui ripartenze fanno male alla Gran Bretagna e gli europei soffrono e vengono schiacciati nella loro metà campo. Provano a reagire i ragazzi in rosso, provano a portarsi in attacco, ma non ottengono nulla e il primo tempo si chiude sul 5-0 per il Sud Africa.

Vola la Gran Bretagna a inizio ripresa e dopo un minuto è Dan Norton a saltare l’ultimo difensore e schiacciare tra i pali, portando i suoi in vantaggio. Sono molto imprecisi i Blitzbokke, perdono palloni banali e permettono ai britannici di gestire il vantaggio minimo facendo passare il tempo. Non c’è il sufficiente sostegno da parte dei sudafricani, che sprecano troppo, ma fanno la partita alla ricerca dei punti del sorpasso. Diventano più fallosi i britannici, si avvicina alla linea di meta il Sud Africa, ma ancora una volta butta via tutto con un avanti, mentre il cronometro si avvicina pericolosamente allo zero. E, così, è festa Gran Bretagna che a sorpresa conquista la finale, mentre è flop Blitzbokke che devono accontentarsi della corsa per il bronzo.

RUGBY SEVEN – SEMIFINALI
19.30 Fiji – Japan 20-5
20.00 Great Britain – South Africa 7-5

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia