Amichevoli: Zebre battute di misura a Bayonne

Si è disputata ieri sera, in Francia, la prima amichevole estiva della franchigia bianconera.

Il XV del Nord-Ovest ha aperto la sua stagione 2016/17 in Francia nella sua prima amichevole ad un mese dal via della stagione agonistica. Avversari di turno i baschi dell’Aviron Bayonnais club appena risalito nel massimo campionato francese dopo un solo anno nel ProD2 che tra sole due settimane comincerà la stagione ufficiale e dunque più avanti nella preparazione atletico-fisica. Prima sfida tra le due squadre con i francesi che nelle proprie fila possono vantare anche il nazionale azzurro Cittadini. Molti reduci dall’ultimo tour della nazionale italiana anche nei bianconeri con coach Guidi a schierare un XV iniziale con ben 6 Azzurri capitanato dal pilone Andrea De Marchi, senatore alla sua quinta stagione celtica con la maglia zebrata in meta questa sera.

Cronaca: Dopo le prime battute le Zebre difendono una touche nei propri 5 metri al 6° minuto. Il pallone non è controllato in area di meta dall’attacco francese così si riparte da un’insidiosa mischia ai 5 metri. La prima segnatura della sfida è ad opera dei padroni di casa che vanno in meta al 15° con Martial; Du Plessis trasforma per il 7-0 a favore del XV di coach Etcheto. Allungano i francesi intorno al ventesimo con la meta del flanker Oulai dopo una bella giocata dell’apertura sudafricana che trasforma ancora per il 14-0. Reagiscono i bianconeri che, prima della prima pausa della mezz’ora, mettono pressione al Bayonne giocando una mischia ai 5 metri francesi ma senza trovare punti. Lo staff di casa cambia tutto il XV per i secondi trenta minuti che partono col calcio d’inizio bianconero. Tra il 30° e il 40° la gara rimane equilibrata con Bayonne a giocare un fallo nei 22 italiani per un fuorigioco della difesa bianconera: Saubusse decide per la mischia ai 5 metri. Dopo alcuni ingaggi il direttore di gara Chalon concede la meta tecnica per il 21-0. I primi punti stagionali delle Zebre li segna il flanker Mbandà che trova la meta allo Stade Dauger al 48° con Padovani –entrato per Engelbrecht- a trasformare per il 21-7. Buon momento per gli ospiti che trovano la seconda segnatura: intercetto di Mbandà e sostegno di Canna che schiaccia l’ovale oltre la linea. Padovani riporta sotto break le Zebre con la trasformazione al 52° ma Bayonne allunga nuovamente vicino all’ora di gioco con Lespinasse in meta. Francesi ancora pericolosi al 63° con un in avanti a fermare la pericolosa azione di Muscarditz mentre sono le Zebre a trovare la terza meta della serata col pilone Chistolini a concludere una lunga serie di raccogli e vai dopo una bella azione di Minnie, numero 8 sudafricano alla prima gara in Europa. Ancora perfetto dalla piazzola Padovani per il 28-21 a dieci dal termine. Il XV del Nord-Ovest prova a riportarsi sotto ma a 4 minuti dalla fine, dopo diversi cambi da entrambe le parti, sono i bianco-celesti a trovare la via della meta ancora con Lespinasse. Rapido botta e risposta con le Zebre che varcano la linea di meta per la quarta volta con il pilone De Marchi che conclude l’azione nata da una touche in attacco ai 5 metri. Prima del fischio finale c’è tempo per un cartellino giallo sventolato al francese Marmouyet dopo un parapiglia. Si chiude con una sconfitta 35-28 la prima sfida della stagione delle Zebre Rugby che torneranno in campo tra due settimane a Waterford in Irlanda contro il Munster nella seconda delle tre amichevoli estive che vedranno Biagi e compagni chiudere al Lanfranchi di Parma il 26 Agosto nel derby italiano contro il Benetton Treviso.

Le impressioni dell’head coach delle Zebre Gianluca Guidi al termine del match :”Questa sera in campo ho visto un buon piglio da parte delle Zebre; nonostante le emergenze della vigilia la squadra ha gestito bene la gara. Abbiamo ricevuto indicazioni positive, importanti in questo momento particolare della stagione contro un avversario molto più avanti di noi nella preparazione atletica. Ad inizio gara, nonostante il gioco fosse in mano a noi, loro hanno segnato ma la mia squadra ha continuato a giocare bene segnando con azioni ben manovrate: nell’intesa pensavamo di essere più indietro in questa fase invece, soprattutto a livello caratteriale, la squadra ha risposto bene. La punizione finale giocata in touche per la quarta meta ne è la dimostrazione. Sono contento di molti giocatori: i due giovani in seconda linea hanno ben figurato così come tutta la terza linea dove Minnie si è da subito dimostrato un giocatore importante. Anche l’esperimento con Canna e Padovani insieme in campo mi è piaciuto con i due a gestire bene il gioco con Carlo estremo. Ora dobbiamo continuare a lavorare duro e recuperare qualche infortunato in vista di Munster”.

BAYONNE – ZEBRE 35-28
Bayonne primi 30 minuti: Tisseron, Martial, Le Bourhis, Whitelock, Fuster, Du Plessis, Rouet (cap); Beattie, Marmouyet, Oulai, Gayraud, Donnelly, Broster, Arganese, Khinchagishvili.
Bayonne secondi trenta minuti: Laveau, Maillard, Muscrditz, Fuster, Jané, Meret, Saubusse (cap); Lespinasse, Chouzenoux, Duputs, Jaulhac, Huete, Cittadini, Leiataua, Schuster.
(Entrati negli ultimi 20 minuti: Ayarza, Bordenave, Labouyrie, Choirat, Ducat, Van Lill, Duhalde (cap.), Mamao)
Zebre : Palazzani (71’ Engelbrecht), Venditti, Bisegni (55’ Boni), Castello (58’ Pratichetti), Di Giulio, Canna, Engelbrecht (31’ Padovani); Minnie (48’ Pettinelli), Meyer (6’ Geldenhuys, 15’ Meyer, 19’ Geldenhuys), Mbandà (56’ Minnie), Koegelenberg, Ruzza, Chistolini (48’ Roan, 63’ Chistolini, 72’ Roan), D’Apice (43’ Festuccia, 63’ Fabiani), De Marchi (cap) (48’ Lovotti, 76’ De Marchi)
Arbitro: Maxime Chalon
Marcatori: 15’ m Martial tr Du Plessis (7-0); 19‘ m Oulai tr Du Plessis (14-0); 43’ m tecnica tr Saubusse (21-0); 48‘ m Mbandà tr Padovani (21-7); 52’ m Canna tr Padovani (21-14); 56‘ m Lespinasse tr Saubusse (28-14); 66’ m Chistolini (28-19); 76‘ m Lespinasse tr Meret (35-21); 78’ m De Marchi tr Padovani (35-28);
Cartellini: al 79’ giallo a Marmouyet (Aviron Bayonnais)

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →