U20 Championship: l’Italia rimane nell’elite

Nello spareggio salvezza gli azzurrini battono nettamente il Giappone.

La prima vittoria azzurra ai Mondiali juniores è arrivata all’ultima occasione, ma è decisiva. L’Italia Under 20 batte il Giappone ed evita la retrocessione nel Mondiale B di categoria e, dunque, l’anno prossimo giocherà nuovamente contro le migliori del mondo.

E se i primi punti sono, dalla piazzola, del Giappone, gli azzurri di Troncon reagiscono bene e vanno in meta al 9′ con Bronzini, che si dimostrerà uno dei mattatori di giornata. Mantelli non trasforma, ma può rifarsi 10 minuti dopo quando a varcare la linea di meta è Manfredi e il punteggio si fissa sul 12-3 per gli azzurri. Al 22′ si rifà sotto il Giappone con la meta di Yamamura, ma prima un piazzato di Mantelli e, allo scadere, la seconda meta di Bronzini mandano l’Italia al riposo sul 20-10.

E a inizio ripresa gli azzurrini allungano subito con la seconda meta di Manfredi al 49′, ma è la realizzazione di un ottimo Licata al 57′ a chiudere definitivamente i giochi con l’Italia che si porta sul 34-10. E al 66′ concede il bis anche il numero 8 azzurro e si va sul 41-10. Il giallo a Sperandio e la meta di Tatafu fanno solo tabellino, ma l’Italia vince 41-17 e resta nell’elite mondiale, salvandosi all’ultimo.

Al termine della partita Alessandro Troncon ha analizzato sia il match che il torneo disputato dalla sua squadra: “Abbiamo faticato a raggiungere l’obiettivo della salvezza, ma complessivamente sono soddisfatto dell’evoluzione che la squadra ha mostrato nel corso del Mondiale. Nella fase a gironi siamo stati in partita contro tutti gli avversari per almeno sessanta minuti, dimostrando di poter competere a questi livelli con una squadra giovane, formata in larga parte da atleti al primo anno di categoria. È un’esperienza importante per la prossima stagione. Resta il rammarico per la gara con la Georgia, che avrebbe potuto regalarci il miglior piazzamento nella storia della manifestazione, ma la prestazione odierna contro il Giappone, che ha portato ad una netta vittoria, dimostra il vero potenziale che ha questa squadra. Voglio ringraziare i ragazzi per il lavoro di questi mesi e per aver creduto sino in fondo alla possibilità di rimanere tra le prime migliori dodici squadre al mondo”.

Italia U20 v Giappone U20 41-17
Italia: Minozzi; Masato (70′ Sperandio), M. Zanon (58′ Dal Zilio), Schiabel, Bronzini; Mantelli, Raffaele (68′ Trussardi); Licata, Pettinelli, Masselli (68′ Ciotoli); Krumov, Baldino (59′ Fragnito); Riccioni (cap) (68′ Zilocchi), Manfredi (68′ Broglia), Rimpelli (65′ Makelara)
Giappone: Yasuda; Moeakiola, Nagatomi, Maeda, Yamamura (65′ Watanabe); Kanai, Nakajima (68′ N. Saito); Tatafu, Furukawa (cap) (78′ Inoue), Makisi; Akiyama, Fujita; Tashiro (68′ Toma), Kaneko (59′ Takeuchi), Iwaihara (52′ K. Saito)
Arbitro: Craig Maxwell-Keys
Marcatori: p.t. 5′ c.p. Kanai (0-3); 9′ m. Bronzini (5-3); 20′ m. Manfredi tr. Mantelli (12-3); 22′ m. Yamamura tr. Kanai (12-10); 31′ c.p. Mantelli (15-10); 40′ m. Bronzini (20-10); s.t. 49′ m. Manfredi tr. Mantelli (27-10); 58′ m. Licata tr. Mantelli (34-10); 67′ m. Licata tr. Mantelli (41-10); 75′ m. Tatafu tr. Kanai (41-17)
Cartellini: al 74′ giallo a Sperandio (Italia U20)