U20 Championship: Inghilterra troppo forte, Italia ko

Si è conclusa a Manchester la prima partita dei Mondiali juniores per gli azzurri.

Niente da fare per l’Italia di Alessandro Troncon nell’esordio ai Mondiali juniores di Manchester. Come da previsione, infatti, troppo forte l’Inghilterra che fa male fin da subito e poi allunga nella ripresa senza che gli azzurri possano mai tornare in campo.

Partenza subito in salita per gli azzurri che dopo otto minuti perdono malamente un pallone e, sul prosieguo dell’azione palla che arriva a George Nott che ha un’autostrada davanti a sé e schiaccia tra i pali. Al 14′ un avanti all’ultimo nega la meta a Marco Riccioni, che perde l’ovale mentre sta schiacciando oltre la linea. Azzurrini che difendono bene, soffrono, cercano di rispondere e allo scadere del primo quarto trovano un drop vincente con Mantelli. Giocano bene entrambe le squadre, ma sbagliano un po’ troppo palla in mano perdendo buone occasioni in attacco mentre passano i minuti. Si arriva, così, al 32′, quando Borphy-Clews trova con un calcio perfetto al largo Aspland-Robinson e seconda meta per i padroni di casa che scappano via. Si arriva a +14 poco dopo con un piazzato per l’Inghilterra con cui si va all’intervallo.

Continua la precisione di Mallinder dalla piazzola a inizio ripresa e al 44′ siamo 20-3 per i padroni di casa. Cresce il dominio inglese, soffre l’Italia e al 52′ si invola al largo Joe Marchant, entra in area di meta e si sposta fino sotto i pali per segnare la terza meta. Troppi errori per gli azzurri che mostrano molta ingenuità in diverse occasioni e vedono gli avversari scappare via nel punteggio. E all’ora di gioco arriva la meta di penalità per l’Inghilterra che è anche la quarta meta per i padroni di casa e 34-3 sul tabellone. Dopo un lunga pausa per infortunio al 64′ nuova meta del pack inglese che con la maul va fino in fondo e padroni di casa che toccano quota quaranta punti. Al 69′ arriva anche la meta di Mercer e a due minuti dalla fine arriva la meta italiana con Masselli che fissa il punteggio sul 48-10.

INGHILTERRA – ITALIA 48-10
Martedì 7 giugno, ore 20.45 – Manchester City Academy Stadium, Manchester
Inghilterra: 15 Darren Atkins, 14 Sam Aspland-Robinson, 13 Joe Marchant, 12 Harry Mallinder, 11 Ollie Thorley, 10 Theo Brophy-Clews, 9 Max Green, 8 Callum Chick, 7 Jack Willis, 6 George Nott, 5 Huw Taylor, 4 Andrew Kitchener, 3 Billy Walker, 2 Jack Singleton, 1 Tom West
In panchina: 16 Jack Walker, 17 Lewis Boyce, 18 Will Stuart, 19 Zach Mercer, 20 Josh Bainbridge, 21 Harry Randall, 22 Johnny Williams, 23 Max Malins
Italia: 15 Matteo Minozzi, 14 Dario Schiabel, 13 Roberto dal Zilio, 12 Marco Zanon, 11 Luca Sperandio, 10 Leonardo Mantelli, 9 Riccardo Raffaele, 8 Giovanni Licata, 7 Giovanni Pettinelli, 6 Lorenzo Robin Masselli, 5 Leonardo Krumov, 4 Davide Fragnito, 3 Marco Riccioni, 2 Engjel Makelara, 1 Daniele Rimpelli
In panchina: 16 Damiano Borean, 17 Niccolò Broglia, 18 Giosuè Zilocchi, 19 Samuel Ortis, 20 Davide Ciotoli, 21 Matteomaria Panunzi, 22 Andrea Bronzini, 23 Lorenzo Masato
Marcatori: 8′ m. Nott tr. Brophy-Clews, 20′ dr. Mantelli, 32′ m. Aspland-Robinson tr. Mallinder, 38′ cp. Mallinder, 44′ cp. Mallinder, 52′ m. Marchant tr. Mallinder, 60′ m.t. tr. Mallinder, 64′ m. Singleton tr. Mallinder, 69′ m. Mercer tr. Malins, 78′ m. Masselli tr. Mantelli

I Video di Blogo